in

Il 74% dei tedeschi è contrario al divieto dei motori a combustione interna

Lo studio è stato condotto dall’agenzia DENA su 2502 persone

L’Europa vuole eliminare al più presto i veicoli con motore a combustione interna in favore di auto elettriche e ibride. È stata già fissata una scadenza per i motori endotermici prevista per la fine del decennio.

Sebbene molti consumatori apprezzino già i veicoli attenti all’ambiente, una nuova indagine condotta in Germania dall’agenzia tedesca per l’energia DENA (Deutsche Energie-Agentur) dimostra che moltissime persone sono contrarie al divieto dei veicoli tradizionali.

Motore 1.2 Puretech
Germania, il sondaggio è stato condotto dalla DENA su 2502 consumatori tedeschi

Germania: molti automobilisti tedeschi non sembrano vogliano rinuciare a benzina e diesel

In seguito a un’intervista fatta su 2502 consumatori, è emerso che il 74% di questi sembra non vogliano rinunciare ai propulsori a combustione interna. Alla domanda “Quando pensi che le auto con motore a combustione dovrebbero smettere di essere vendute in Germania?”, Il 55% ha risposto: “Nessun limite di tempo”.

I tedeschi sono disposti a scommettere sulle nuove soluzioni di mobilità sostenibile ma non quelle vengono imposte e soprattutto se portano a rinunciare a benzina o diesel. I risultati dello studio riportano anche che le possibilità di eliminare i motori a combustione interna stanno diventando sempre più popolari.

Alcuni studi condotti negli ultimi anni hanno dimostrato che sempre più persone ritengono che presto non vedremo più nuovi veicoli equipaggiati con powertrain tradizionali. Lo stesso sondaggio rivela che il 47% ritiene che nel 2030 debba terminare l’era della combustione e con una progressiva diminuzione. Questo è proprio l’anno che molti brand stanno già valutando e che l’Unione Europea cercherà di porre anche in tutti i paesi del Vecchio Continente.

L’indagine ha chiesto poi se il prezzo del carburante sarebbe un fattore per il passaggio a un’auto elettrica o ibrida. Il 70% cambierebbe se il prezzo del carburante aumentasse mentre 1 tedesco su 5 se 1 litro di benzina o diesel ammontasse a 2,50 euro.

Circa 1668 persone (2/3 degli intervistati) prenderebbe in considerazione il passaggio a un veicolo ad alimentazione alternativa se il costo del carburante fosse superiore a 2 euro oppure userebbe meno l’auto.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento