in

FCA: vendite in calo del -8,2% nel primo trimestre 2018 in Italia a causa della crisi di Fiat

In calo anche Lancia, crescono Alfa e Jeep

I dati di vendita in Italia del primo trimestre del 2018 certificano un brusco calo del gruppo FCA che paga la crisi di Fiat, un marchio che, ad oggi, copre i due terzi delle vendite complessive dell’azienda guidata da Sergio Marchionne. Nel corso del mese di marzo appena terminato, FCA ha fatto registrare quasi 60 mila unità vendute con un calo del -13% rispetto al marzo dello scorso anno. Nel corso del primo trimestre dell’anno, invece, il gruppo italo-americano fa registrare 159 mila unità vendute con una flessione del -8,2%. 

Il calo di FCA è legato a doppio filo alla crisi del marchio Fiat che ha iniziato con il piede sbagliato questo 2018. Come vedremo di seguito, anche Lancia sta progressivamente riducendo la sua presenza sul mercato italiano. Non bastano gli ottimi risultati di vendita di Alfa Romeo e Jeep che continuano il loro programma di crescita.

Andiamo con ordine partendo dall’analisi delle vendite di Fiat. Il marchio italiano ha venduto 40 mila unità a marzo registrando un vero e proprio crollo delle immatricolazioni, in calo del -20% rispetto allo scorso anno. Nel trimestre, inoltre, Fiat fa registrare una flessione del -15% con un totale di 107 mila unità vendute. 

Da segnare il crollo delle vendite della Fiat Panda che, pur confermandosi come l’auto più venduta in Italia, chiude il trimestre con una flessione del -28% rispetto ai dati dello scorso anno. In calo del -9% anche la Fiat 500 e del -13% la Fiat 500L. Da notare, invece, la crescita della 500X che chiude il trimestre con un buon +25%. Stabili le vendite della Fiat Tipo. 

Anche Lancia è in calo. Il brand ha venduto poco più di 5 mila unità di Ypsilon a marzo registrando una flessione del -36%. Nel trimestre Lancia si ferma a 13,701 unità vendute con un calo del -35% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno.

Risultati nettamente differenti per Alfa Romeo e Jeep che continuano a garantire buone vendute per FCA. Il marchio Alfa Romeo chiude il trimestre con 14 mila unità vendute ed un ottimo +21% rispetto al primo trimestre dello scorso anno. Per ulteriori dettagli sulle vendite di Alfa Romeo vi segnaliamo il nostro articolo d’approfondimento.

Molto bene anche Jeep che chiude il mese di marzo con 8,609 unità vendute ed una crescita del +76%. Nel corso del primo trimestre, inoltre, Jeep fa registrare un totale di quasi 23 mila unità vendute ed una crescita percentuale del +87%. A contribuire alla crescita del brand americano è, naturalmente, la Compass, non disponibile sul mercato italiano nel primo trimestre dello scorso anno. Il SUV di casa Jeep ha venduto 9 mila unità nel trimestre affiancandosi alla Renegade che raggiunge quota 11 mila unità vendute con risultati in linea con lo scorso anno.

Da segnalare il calo di Maserati che con 814 unità vendute nel trimestre fa registrare una flessione del 13%. In calo anche Ferrari che consegna 92 unità nel trimestre (-16%).