in

La carenza di chip colpisce lo stabilimento Jeep di Belvidere

La carenza globale di microchip ha costretto lunedì la chiusura temporanea dell’impianto di produzione Jeep a Belvidere

FCA stabilimento Belvidere

La carenza globale di microchip ha costretto lunedì la chiusura temporanea dell’impianto di produzione Jeep a Belvidere e di altri quattro stabilimenti dedicati ai marchi Jeep, Chrysler, Dodge e Ram. Gli stabilimenti saranno chiusi da inizio a metà aprile, ha affermato Jodi Tinson, portavoce del proprietario del marchio, Stellantis. La società, la quarta casa automobilistica più grande al mondo, è stata costituita dalla fusione di gennaio di Fiat Chrysler Automobiles e PSA Peugeot.

Lo stabilimento di Belvidere, vicino a Rockford, produce la Jeep Cherokee. Tinson ha detto che l’impianto impiega circa 3.600 persone in due turni. “Stellantis continua a lavorare a stretto contatto con i nostri fornitori per mitigare gli impatti di produzione causati dai vari problemi della catena di fornitura che il nostro settore deve affrontare”, ha affermato Tinson.

Gli analisti del settore hanno affermato che la mancanza di chip semiconduttori deriva dai primi giorni della pandemia quando le case automobilistiche, dovendo chiudere le linee di produzione, annullarono gli ordini. I produttori di chip si sono concentrati sull’elettronica di consumo, che ha goduto di un boom delle vendite da parte dei clienti bloccati a casa.

Le persone che acquistano auto hanno riscontrato scorte limitate presso i concessionari e una maggiore domanda di auto usate. La situazione ha interrotto le operazioni per altre case automobilistiche. Ford, ad esempio, ha fermato il suo stabilimento di Chicago Assembly per una settimana a gennaio. Altrove, Ford è ricorsa alla produzione di camion senza chip, tenendo i modelli nelle fabbriche per il completamento in seguito. Nissan ha temporaneamente interrotto alcune produzioni negli Stati Uniti e in Messico.

Gli altri quattro stabilimenti di Stellantis inclusi nelle chiusure impiegano insieme quasi 15.000 persone, secondo i dati dell’azienda. Si trovano a Brampton e Windsor, Ontario, Canada, Toluca, Messico; e Warren, Michigan. I prodotti interessati includono le auto Chrysler e Dodge, i minivan Chrysler, la Jeep Compass e il pickup Ram 1500.

Ti potrebbe interessare: Stellantis distribuirà il vaccino COVID-19 ai dipendenti dello stabilimento di Belvidere

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento