in ,

L’iconica Ferrari Modulo si mostra al pubblico sotto forma di un NFT

Il cortometraggio digitale è stato realizzato dall’artista tedesco Antoni Tudisco

Ferrari Modulo NFT

Una delle concept car più iconiche di Ferrari è senza dubbio la Ferrari Modulo. Oltre a ricevere molti apprezzamenti quando compare in pubblico, riesce ad attirare l’attenzione anche in formato digitale. Una particolare opera d’arte disponibile all’asta su SuperRare, il punto di riferimento per gli NFT, vede protagonista proprio la Modulo.

Con il nome di PAPARA$$I, questo progetto è stato realizzato dall’artista tedesco Antoni Tudisco che ha lavorato anche per Adidas, Nike e Mercedes e compare su Vogue, Highsnobiety e Hypebeast. L’opera d’arte può essere considerata una sorta di cortometraggio della durata di 26 secondi dove ci sono due alieni su un pianeta sconosciuto con il concept Ferrari Modulo utilizzato come sfondo per un servizio fotografico.

Ferrari Modulo NFT
Ferrari Modulo usata come sfondo per un servizio fotografico fra alieni

Ferrari Modulo: la concept car protagonista in un NFT

Sebbene la Modulo non sia la protagonista principale dell’opera d’arte, riesce comunque a rubare i riflettori grazie al suo particolare design che rispecchia proprio le linee di un disco volante.

Da precisare che l’utilizzo della concept car non è stato autorizzato direttamente dal’attuale proprietario James Glickenhaus della Scuderia Cameron Glickenhaus ma sembra aver apprezzato molto l’opera d’arte.

Questo perché il noto uomo d’affari ha condiviso un tweet al riguardo e ha persino incluso il link dell’asta che in questo momento ammonta a circa 40.000 dollari. Lo stesso James Glickenhaus ha in programma di creare e vendere un proprio NFT ed usare i soldi raccolti per la sua scuderia.

Ferrari Modulo NFT

Ritornando alla speciale Ferrari Modulo, il concept è stato sviluppato nel 1970 per essere presentato al Salone di Ginevra di quell’anno. La vettura si basa su una Ferrari 512S con un corpo davvero unico disegnato da Pininfarina. L’auto è stata acquistata nel 2014 da Glickenhaus che l’ha completamente restaurata e spesso e volentieri la porta fuori per mostrarla al pubblico.

Nonostante sia una concept car, la Modulo è perfettamente funzionante, così come il suo motore V12 che sviluppa 550 CV di potenza e gli permette di raggiungere una velocità massima di 354 km/h e di scattare da 0 a 96 km/h in soli 3 secondi.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI