in

Chrysler Pacifica immaginata con il frontale del Ram 1500

Ecco uno stravagante progetto digitale che fonde due dei veicoli più apprezzati in Nord America

Chrysler Pacifica frontale Ram 1500

Da qualche anno a questa parte abbiamo visto diverse case automobilistiche puntare molto su SUV e crossover poiché fra i preferiti dagli automobilisti. Stellantis è uno di quei gruppi che propone vari modelli appartenenti a questi due segmenti.

Nonostante ciò, l’azienda continua a credere anche in un altro mercato che sta perdendo proprio a causa di SUV e crossover. Stiamo parlando dei minivan. La Chrysler Pacifica è uno dei veicoli più popolari negli Stati Uniti e in Canada per quanto riguarda questa parte del mercato e inoltre viene proposta anche in versione ibrida, l’unica del segmento.

Chrysler Pacifica: il minivan ipotizzato con il frontale del pick-up Ram 1500

Un artista del render ha pubblicato su Instagram un progetto digitale molto particolare che fonde due dei veicoli più apprezzati dagli americani: il Ram 1500 e la Pacifica. Il risultato è un minivan con il frontale tipico di Ram e il corpo della Chrysler Pacifica. Diciamo che l’artista ha voluto rispondere a una domanda: se Ram costruisse un minivan, come sarebbe?

Anche se non c’è alcuna possibilità di vedere un veicolo del genere nella gamma di Stellantis Nord America, in realtà i due veicoli si sposano perfettamente a differenza di altre creazioni realizzate dallo stesso artista.

Le possibilità di vedere Ram nel segmento dei minivan sono davvero pochissime in quanto non avrebbe alcun senso nel contesto reale visto che riesce a conquistare delle ottime vendite grazie ai suoi pick-up. Una situazione ben diversa è invece quella di Chrysler visto che la sua gamma è costituita ormai da soli tre veicoli. Infatti, oltre alla Chrysler Pacifica, il marchio propone la berlina 300 e un minivan più economico chiamato Voyager.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento