in

Nasce l’operatore tecnologico Movyon per autostrade e città

Autostrade per l’Italia presenta gli “occhi elettronici” per l’analisi e la gestione dei flussi di traffico

operatore tecnologico Movyon

E due. Dopo il lancio della piattaforma Argo per il monitoraggio digitale delle infrastrutture autostradali, arriva l’operatore tecnologico Movyon per autostrade e città. A presentare gli “occhi elettronici” per l’analisi e la gestione dei flussi di traffico è il primo gestore delle autostrade nel nostro Paese: Autostrade per l’Italia (Atlantia, famiglia Benetton).

La società parla di polo tecnologico dedicato alle infrastrutture. E di soluzioni digitali per l’analisi e la gestione dei flussi di traffico. Nonché di monitoraggio delle opere e sistemi per la gestione dei mezzi pesanti e del trasporto di merci pericolose. E ancora: sviluppo di nuovi prodotti smart per la mobilità. Grazie anche al dialogo autostrada-veicolo, all’insegna del comfort e della sicurezza.

Al centro del progetto, l’ingegneria digitale per la mobilità. L’operatore tecnologico Movyon (evoluzione di Autostrade Tech) investirà 100 milioni di euro in innovazione tecnologica. E raddoppierà il numero dei propri dipendenti nei prossimi tre anni. Nell’80% dei casi, i nuovi assunti saranno ingegneri, fisici e matematici con un’età media di 40 anni.

Fra i vari i punti chiave di Movyon, queste novità

  • Smart Road autostradali italiane installando infrastrutture digitali in grado di comunicare ai veicoli in maniera precisa e certificata la presenza di ostacoli, cantieri e restringimenti. La società ha avviato tavoli di lavoro con i principali Produttori del settore automotive per testare le prime soluzioni. Tra aprile e giugno 2021 arriva, sui 26 chilometri del tratto autostradale tra Firenze Sud e Firenze Nord, la prima smart road in A1.
  • Aree di servizio intelligenti. Sta nascendo la prima area di servizio con tecnologie avanzate che consentiranno di fornire all’utenza informazioni e servizi sull’affollamento nei locali di ristoro. Così, si saprà tutto anche sulla disponibilità dei parcheggi e delle colonnine di ricarica per veicoli elettrici. L’automobilista potrà pianificare la sosta in modo più efficiente. La prima area “smart” a Peretola, in provincia di Firenze, entro aprile 2021.
  • Tecnologie per la tariffa dinamica. Si misurano eventuali ritardi, correlandoli alle motivazioni che li hanno causati. I gestori autostradali avranno l’opportunità di erogare rimborsi sul pedaggio anche in funzione del tempo di viaggio, utilizzando un ampio ventaglio di piattaforme digitali di pagamento. Si parte a giugno 2021.
  • Argo. La nuova piattaforma di monitoraggio digitale delle infrastrutture, sviluppata con IBM e Fincantieri Nextech, utilizzata su tutti i 4.000 ponti, viadotti e cavalcavia della rete di Autostrade per l’Italia. Tra aprile e settembre 2021, in Liguria, la scansione 3D di oltre 130 ponti e viadotti, attraverso l’impiego di droni equipaggiati con tecnologia laser e telecamere ad alta definizione.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento