in

La prima Ferrari Dino 246 GTS con specifiche statunitensi è stata venduta all’asta

L’esemplare in questione ha percorso 77.200 km in 49 anni

Ferrari Dino 246 GTS 1972 specifiche statunitensi asta

Una Ferrari Dino 246 GTS del 1972 molto speciale è stata venduta all’asta da Bring A Trailer per ben 374.000 dollari (314.400 euro). Pare sia la prima Dino 246 GTS realizzata per il mercato americano. L’annuncio dell’asta online riporta che la vettura avrebbe raggiunto le coste americane negli anni ‘70, sbarcando a Reno (Nevada).

Da allora, la vettura è passata da proprietario a proprietario, viaggiando sulle strade di California, Colorado e Arizona. Al momento della vendita, il contachilometri è rimasto bloccato a 77.200 km percorsi. Alcuni di questi, però, sono stati ben spesi in quanto la Dino 246 GTS ha vinto numerosi premi fra cui uno a Newport Beach (California).

Ferrari Dino 246 GTS 1972 specifiche statunitensi asta
Ferrari Dino 246 GTS del 1972 interni

Ferrari Dino 246 GTS: Bring A Trailer ha venduto all’asta il primo esemplare costruito con specifiche USA

Esternamente, la carrozzeria è rivestita in argento mentre gli interni dispongono di un rivestimento in pelle blu. Il motore V6 da 2.4 litri è stato ricostruito ed è abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti.

L’auto non si presenta com’era quando è uscita dallo stabilimento di Ferrari. Ad esempio, il pannello del tetto rimovibile è stato verniciato per abbinarsi perfettamente all’Argento Auteuil Metallizzato della carrozzeria e sono state aggiunte ventole di raffreddamento di maggiore capacità e un modulo di accensione aftermarket.

All’esterno, la Ferrari Dino 246 GTS dispone dei fari con specifiche statunitensi e con indicatori laterali e di direzione anteriori incassati mentre gli indicatori di direzione posteriori sono in stile europeo. Il bolide di Maranello è dotato di diversi comfort come alzacristalli elettrici e uno stereo Pioneer a cassette.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento