in

Goodyear acquisisce Cooper, uno dei produttori di pneumatici più famosi in Nord America

La nuova società combinata ha un valore aziendale complessivo di circa 2,5 miliardi di dollari

Goodyear Cooper

The Goodyear Tire & Rubber Company e Cooper Tire & Rubber Company hanno annunciato nelle scorse ore di aver siglato un accordo di transazione definitivo in base al quale Goodyear acquisirà Cooper per un valore aziendale complessivo di circa 2,5 miliardi di dollari.

L’acquisizione amplierà l’offerta di prodotti del noto produttore di pneumatici, combinando due portafogli di marchi complementari. Oltre a questo, la nuova acquisizione porterà alla creazione del produttore più forte con sede negli Stati Uniti con una maggiore presenza nei canali di distribuzione e di vendita al dettaglio, combinando al contempo i punti di forza di entrambe le società nei segmenti di prodotti per autocarri leggeri e SUV. La società combinata avrà circa 17,5 miliardi di dollari di vendite pro forma nel 2019.

Goodyear: Cooper è stata acquisita dal noto produttore di pneumatici

Secondo i termini della transazione, che è stata approvata dal consiglio di amministrazione di entrambe le aziende, gli azionisti di Cooper riceveranno 41,75 dollari per azione in contanti e un rapporto di cambio fisso di 0.907 azioni ordinarie di Goodyear per azione Cooper, per un valore del patrimonio netto totale di circa 2,8 miliardi di dollari. Una volta chiusa la transazione, gli azionisti Goodyear possederanno circa l’84% della nuova società mentre quelli di Cooper circa il 16%.

Fondato nel 1914, Cooper è il quinto produttore di pneumatici del Nord America in termini di fatturato con circa 10.000 dipendenti che lavorano in 15 paesi in tutto il mondo. I prodotti di Cooper vengono fabbricati all’interno di 10 stabilimenti presenti in tutto il mondo, sia di proprietà che appartenenti a joint-venture. Il portfolio dei marchi dell’azienda comprende Cooper, Mastercraft, Roadmaster e Mickey Thompson.

Richard J. KRamer, amministratore delegato e presidente di Goodyear, ha detto: “Questo è un giorno emozionante e di trasformazione per le nostre aziende. L’aggiunta del portfolio di prodotti di Cooper e delle risorse di produzione altamente capaci, insieme alla tecnologia di Goodyear e alla distribuzione leader del settore, offre alla società combinata delle opportunità per una migliore efficienza dei costi e un’offerta più ampia per le reti di rivenditori di entrambe le società. Siamo fiduciosi che questa combinazione ci consentirà di fornire un servizio migliore per i nostri clienti e consumatori, fornendo valore agli azionisti. Abbiamo molto in comune con il team di Cooper e condividiamo l’impegno per l’integrità, la qualità, l’agilità e il lavoro di squadra. Non vediamo l’ora di dare il benvenuto a Cooper nella famiglia Goodyear“.

Brad Hughes, presidente e amministratore delegato di Cooper, ha invece affermato: “Cooper si è trasformata in un’organizzazione dinamica e orientata al consumatore che ha bilanciato i canali tradizionali ed emergenti per aumentare la domanda dei nostri prodotti, aggiornando e sfruttando efficacemente la nostra impronta di produzione globale. Sono estremamente orgoglioso di ciò che il nostro team ha realizzato negli ultimi 107 anni e sono grato ai nostri dipendenti di talento per il loro contributo e impegno. Questa operazione segna l’inizio di un nuovo capitolo per Cooper, in cui entriamo da una posizione di forza. Riteniamo che rappresenti un’opportunità interessante per massimizzare il valore per i nostri azionisti, che riceveranno un premio significativo, nonché l’opportunità di partecipare al rialzo della società combinata. Attendiamo con impazienza l’opportunità di unire i notevoli talenti di Cooper con quelli di Goodyear e di far parte di un’organizzazione più grande e più forte che sarà ben posizionata in modo competitivo per vincere nel settore globale degli pneumatici“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento