in

GP Sud Africa: ipotesi per un ritorno della Formula 1 nel 2023

La Formula 1 potrebbe tornare in Sud Africa, a Kylami, già a partire dal 2023: qualche chance aperta anche per il 2022

Kyalami
La Formula 1 manca da Kyalami, in Sud Africa, dal 1993

Il ritorno della Formula 1 in Sud Africa appare di giorno in giorno sempre più probabile. Ora si ipotizza anche una datazione specifica; pare infatti (secondo l’autorevole RaceFans) che la possibile data di approdo in calendario dovrebbe essere fissata a partire dal 2023. Ad ammetterlo allo stesso RaceFans è stato Warren Scheckter, CEO di SAGP ovvero un’azienda che sta promuovendo fortemente il rilancio ad appuntamento del mondiale presso l’iconico tracciato di Kylami.

D’altronde il tracciato che ha già ospitato diversi appuntamenti del Mondiale di Formula 1, rappresenta “il luogo più logico” per un ritorno della Formula 1 in Sud Africa dove non si corre ormai dal lontano 1993.

Kylami può contare su un recente restyling

Warren Scheckter, nipote del campione del mondo 1979 Jody Scheckter, che è presidente del consiglio di amministrazione di SAGP, ha ammesso che la sede sudafricana richiede poco lavoro per portarla ai moderni standard della Formula 1 visto anche che l’impianto di Kyalami è stato rinnovato l’ultima volta nel 2015.

La Formula 1 prevedeva di tenere un Fan Festival a Johannesburg lo scorso marzo, ma con l’avanzamento impetuoso della Pandemia ogni progetto di questo tipo è stato cancellato. Tuttavia il nuovo CEO della Formula 1, Stefano Domenicali, già durante le scorse settimane ha ribadito il desiderio del Circus di tornare nel continente africano affermando che sono state ricevute manifestazioni di interesse da parte dei promotori in Nord Africa e Sud Africa.

Sebbene un Gran Premio potrebbe già figurare durante la prossima stagione, per Scheckter il 2023 rappresenta un’opzione più realistica. “La data per il raggiungimento dell’obiettivo è ancora il 2022, ma potrebbe cambiare a causa degli effetti della pandemia, quindi il 2023 è forse più probabile”, ha aggiunto.

L’appuntamento del Sud Africa godrebbe probabilmente del supporto del sette volte campione del mondo Lewis Hamilton, che l’anno scorso aveva ammesso che l’Africa rappresenta “un posto molto importante per il ritorno della Formula 1”.

“È fantastico che Lewis, una persona di alto profilo e influente come lui, abbia indicato il suo sostegno per un Gran Premio d’Africa”, ha detto Scheckter. “Ovviamente il Sud Africa è il posto più probabile in cui ciò accada visto che si tratta di un Paese che possiede una storia enorme in Formula 1. Si trovava già in Formula 1 negli Anni Settanta, aveva un campione del mondo di Formula 1 e come Paese ha un seguito abbastanza ampio. La cosa più importante è che possiede un tracciato che risulta davvero pronto per partire oltre che molto vicino allo standard richiesto dalla Formula 1. Se ci fosse un Gran Premio d’Africa, il Sud Africa e Kyalami rappresentano il luogo più logico in cui tutto questo si sarebbe svolto. È fantastico che Lewis stia dimostrando il suo sostegno per un Gran Premio d’Africa. Un Gran Premio d’Africa rappresenterà un enorme impulso per portare la diversità nello sport a tutti i livelli”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI