in

Regno Unito: i passaggi di proprietà delle auto usate sono calati del 14,9% nel 2020

1.182.146 di vetture usate in meno vendute lo scorso anno nel mercato britannico

Regno Unito passaggi proprietaàauto usate 2020

L’ultima analisi pubblicata dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT), che riguarda il mercato delle auto usate nel Regno Unito, vede un calo del 14,9% nel 2020. In particolare, sono stati effettuati 6.752.959 passaggi di proprietà di auto usate, 1.182.146 in meno rispetto al 2019.

Secondo l’associazione, il 2020 è stato l’anno più basso dal 2012 perché le misure di blocco per affrontare il coronavirus e la poca fiducia dei consumatori e delle imprese hanno pesato parecchio sulle vendite.

Regno Unito passaggi proprietaàauto usate 2020
Regno Unito, ecco le auto usate più vendute nel 2020

Regno Unito: oltre 1,8 milioni di auto usate in meno vendute nel 2020

Nonostante i passaggi di proprietà delle auto usate siano aumentati del 3,7% ad ottobre, nel complesso si è registrato un importante calo, soprattutto a novembre (-18,3%) e a dicembre (-4,2%). In controtendenza, i veicoli ad alimentazione alternativa hanno riscontrato un aumento del 5,2% a 144.225, conquistando una quota di mercato del 2,1%. I veicoli elettrici a batteria (BEV) hanno visto le loro vendite crescere del 29,7% a 19.184 unità.

Anche il mercato degli ibridi è cresciuto del 4,7% mentre quello degli ibridi plug-in è diminuito del 5%. I passaggi di proprietà delle auto usate diesel e benzina sono calati del 15,5% e del 15,2%, rispettivamente. Lo scorso anno, tutti i segmenti delle vetture usate hanno registrato una diminuzione. Tuttavia, le auto compatte sono rimaste la scelta più popolare degli automobilisti britannici, con 2,2 milioni di unità acquistate (pari al 32% di tutte le transazioni eseguite).

Regno Unito passaggi proprietaàauto usate 2020

Mike Hawes, amministratore delegato della SMMT, ha dichiarato: “Queste cifre sono un’ulteriore prova del danno importante che il coronavirus ha causato al settore automobilistico. All’inizio dell’anno è stata registrata una crescita del mercato ma è stata rapidamente soffocata dal primo lockdown a seguito della chiusura degli showroom in tutto il paese, un quadro che si è ripetuto con i successivi blocchi a novembre e, in effetti, nel 2021“.

Hawes ha proseguito dicendo: “La priorità ora deve essere quella di consentire agli  showroom di riaprire non appena le restrizioni saranno allentate. Ciò non solo aiuterà il mercato dell’usato a riprendersi, sostenendo posti di lavoro e mezzi di sussistenza e fornendo alle persone la mobilità personale di cui hanno bisogno in un momento in cui la guida è contraria all’uso dei trasporti pubblici o condivisi, ma consentirà anche ai veicoli più recenti e puliti di filtrare secondi proprietari e mantenere la società in movimento“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento