in

Sulla nuova Ferrari SF21 cambia l’airbox: possibilità di modifiche al pacco radiante?

Con un video la Scuderia ha dato prova del primo fire up della nuova monoposto: emerge un nuovo airbox

Ferrari Nuovo Airbox

C’è interesse attorno a quella che sarà la nuova monoposto del Cavallino Rampante per la stagione 2021 di Formula 1: la nuova SF21 sarà presentata il prossimo 10 marzo. L’occasione del primo fire-up del propulsore che equipaggia la nuova monoposto Ferrari ha fornito anche un primo brevissimo video diffuso sui social del costruttore di Maranello, un elemento importante per visualizzare a grandi linee un’area importante della monoposto.

Si è visto infatti un airbox decisamente modificato e ampliato rispetto all’elemento triangolare stretto adoperato nel 2020 dalla fallimentare SF1000. La power unit a 6 cilindri sembra necessitare quindi di maggiore aria fresca, soluzione adoperata mediante l’introduzione di due aperture ai lati a quella che era l’area di ingresso precedente che rimane sostanzialmente la stessa della monoposto Ferrari dello scorso anno.

Nuova impostazione

Appare quindi molto diverso l’airbox utilizzato quest’anno dalla SF21 che ai lati dell’area di azione precedente introduce due aperture piuttosto generose ai lati della struttura di sicurezza triangolare che rappresentava l’area di ingresso del flusso d’aria sulla SF1000. In questo modo appare nuovo il disegno dell’airbox, ora di forma pseudo circolare e di area piuttosto ampia.

La volontà sembra quella di indirizzare l’idea verso una concezione più vicina a quella portata in dote in questi anni dalla Mercedes. Tuttavia potrebbe esserci una motivazione assolutamente più tecnica alla base. Si è detto spesso che la power unit che in questa stagione equipaggerà la SF21 subirà corpose modifiche. Ora grazie a questo particolare si può ipotizzare una necessità d’aria maggiore dovuta ad esempio ad un differente posizionamento delle masse radianti, con alcune fra queste che potrebbero essere state poste sopra il propulsore a sei cilindri. D’altronde l’installazione prevista lo scorso anno aveva finito per aumentare la resistenza aerodinamica che in accordo con le scarse performance espresse dal propulsore della SF1000 ha finito per stilare una stagione disastrosa. Tuttavia nulla si potrà ammettere almeno fino ai test pre stagionali che apriranno la stagione 2021 in Bahrain a marzo.

Le aspettative sono ridotte, ma c’è la voglia di far bene. Mattia Binotto ha ammesso: “è l’inizio della nostra stagione 2021: ci aspetta un anno di sfide e c’è grande voglia di riscatto. La vettura è stata sviluppata e migliorata in tutte le aree per quanto ci era consentito. Dobbiamo metterci tutta la nostra determinazione e rimanere umili, consapevoli di dove eravamo e di dove vogliamo arrivare”. Bisogna attendere il 10 marzo per vedere quelle che saranno almeno le forme esterne della nuova Ferrari SF21 di Formula 1.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento