in ,

Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta: i risultati di vendita in Europa nel 2020

I tre modelli registrano un netto calo di vendite nel 2020

Il 2021 per Alfa Romeo è iniziato male. Come abbiamo visto negli ultimi giorni, infatti, le vendite a gennaio sono state molto negative in tutti i principali mercati continentali. In attesa delle novità in arrivo nei prossimi mesi, è tempo di dare uno sguardo a quanto accaduto nel 2020.

Alfa Romeo ha venduto circa 36 mila unità nel corso del 2020 con un calo del -32% nel confronto con i dati dell’anno precedente. Il risultato è stato pesantemente condizionato dalla pandemia ma il marchio ha comunque registrato dati peggiori rispetto all’intero mercato europeo, in calo del -23%.

Le vendite di Giulia, Stelvio e Giulietta sono state nettamente inferiori rispetto ai dati raccolti nel corso dell’anno precedente. Di seguito andremo ad analizzare, modello per modello, come sono andate le vendite di Alfa Romeo in Europa nel corso del 2020, un anno che dovrà rappresentare la base da cui ripartire verso un futuro migliore.

Alfa Romeo Stelvio è il più venduto ma le vendite calano del -35%

Il modello più venduto di Alfa Romeo in Europa è l’Alfa Romeo Stelvio. Il SUV della casa italiana ha totalizzato 17.438 unità vendute nel corso del 2020 sul mercato europeo. Rispetto ai dati del 2019, lo Stelvio fa registrare un calo percentuale del -35%. Come vedremo, il SUV è il modello della casa italiana ad aver fatto segnare il calo percentuale più marcato con quasi 10 mila unità vendute in meno.

Poco meno della metà delle unità vendute di Stelvio (circa 8 mila) sono state commercializzate in Italia. La Spagna, con poco più di 2 mila unità vendute complessivamente nel corso del 2020, è il secondo mercato europeo per il SUV con un netto vantaggio rispetto al terzo mercato, la Germania, dove Alfa Romeo ha venduto circa 1.500 unità del suo SUV.

Alfa Romeo Stelvio vendite Europa

La distanza tra lo Stelvio ed i suoi diretti rivali è, in alcuni casi, enorme. Il Mercedes GLC, ad esempio, fiora quota 100 mila unità vendute (considerando anche la variante Coupé) con un calo di appena il -9%. L’Audi Q5 arriva a 53 mila unità vendute, con un calo del -16%, mentre BMW registra le 61 mila unità vendute di X3, con un calo del -24%, e le 17 mila unità di X4, con un calo del -36%.

Molto più avanti anche il Volvo XC60 che arriva a 70 mila unità vendute in Europa con un calo del -14%. Lo Stelvio è, invece, davanti ai più costosi Macan (16 mila unità vendute e -31%) e Jaguar F-Pace (11 mila unità vendute e -41%).

Alfa Romeo Giulia: solo 7 mila unità vendute

Il 2020 è stato un anno difficile anche per l’Alfa Romeo Giulia. La berlina, anche a causa dell’assenza di una variante di carrozzeria in grado di soddisfare i gusti della clientela europea, registra un totale di 7436 unità in Europa nel corso del 2020. La Giulia, complessivamente, chiude il 2020 con un calo del -32% rispetto all’anno precedente, riducendo ancora di più i suoi volumi di vendita sul mercato europeo.

Giulia Quadrifoglio

Alfa Romeo Giulietta: la carriera termina con un -31%

La Giulietta ha chiuso la sua carriera sul finire del mese di dicembre quando è arrivato lo stop definitivo alla produzione. Il 2020 è stato un anno molto negativo per la segmento C che, dopo il lockdown di marzo, è rientrata in produzione soltanto nel corso del mese di luglio. In totale, la Giulietta ha raggiunto 10.817 unità vendute nel corso del 2020 con un calo percentuale del -31% rispetto ai dati del 2019.

Ricordiamo che il prossimo appuntamento con le vendite di Alfa Romeo è in programma nella seconda metà di febbraio, con l’arrivo dei risultati registrati dal marchio italiano in Europa nel corso del mese di gennaio. Per maggiori dettagli, quindi, continuate a seguirci anche nelle prossime settimane. I nuovi modelli, in grado di rilanciare Alfa Romeo, sono ancora lontani e, salvo sorprese, il 2021 sarà un anno ancora negativo per il marchio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento