in

Antonio Giovinazzi: “la Ferrari vuole che continui a fare progressi”

Giovinazzi ha parlato delle volontà espresse dalla Ferrari nei suoi confronti: l’imperativo è continuare a far bene

Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

Il 2021 di Antonio Giovinazzi sarà ancora in casa Alfa Romeo Racing. Il giovane pilota di Martina Franca è stato infatti riconfermato presso il team di Frederic Vasseur assieme a Kimi Raikkonen, ma questa stagione potrebbe risultare la più importante fra quelle vissute finora in Formula 1.

Ad ammetterlo è lui stesso parlando con l’edizione olandese di Motorsport.com. Giovinazzi sa infatti che il suo futuro da possibile pilota della Ferrari potrebbe essere minato dall’ascesa dei tanti talenti che affollano la Ferrari Driver Academy, che peraltro la Scuderia ha introdotto in una cinque giorni di test a Fiorano la settimana scorsa. Bisogna innanzitutto dimostrare di poter stare costantemente davanti a Kimi Raikkonen, proprio durante questa nuova stagione che sta per cominciare.

Dimostrazioni da mettere in pratica

Dopo un 2019 di apprendistato, Giovinazzi nel 2020 ha mostrato chiari segnali di un evidente passo in avanti sotto molteplici aspetti. Una condizione positiva che purtroppo non ha condotto ad un numero crescente in termini di punteggio, per cause non sue: la C39 è apparsa una monoposto decisamente poco competitiva per tutta la stagione.

In ogni caso i punti portati a casa da Antonio sono stati gli stessi totalizzati da Kimi, ovvero quattro ciascuno, ma Giovinazzi ha battuto 9 volte Raikkonen contro le otto volte del finlandese in qualifica. I risultati ottenuti hanno quindi convinto la Ferrari, alla quale Giovinazzi risulta legato, a mantenere la sua posizione in Alfa Romeo.

Se Frederic Vasseur è uno di quelli che crede da sempre in Giovinazzi, e ora spera che il giovane pilota pugliese possa prendere seriamente le redini del team, pare che la stessa Ferrari abbia chiesto ad Antonio di raggiungere obiettivi ben chiari: “per la Ferrari è tutto molto chiaro: vogliono che continui a fare progressi come pilota e a segnare risultati concreti”, ha ammesso infatti Giovinazzi. Lo stesso Antonio aveva ammesso qualche settimana fa di non aver preso bene la notizia dell’approdo di Carlos Sainz in Ferrari, in sostituzione di Sebastian Vettel. “Ma anche da parte mia è così, quindi questo è il mio obiettivo per la stagione. D’altra parte, voglio solo lavorare al meglio con la squadra, come abbiamo fatto nelle ultime due stagioni. Mi sembra di essere in una famiglia, con loro sarà già la mia terza stagione. È bello lavorare di nuovo insieme, anche con Kimi. In questo modo è più facile fare progressi come pilota”, ha proseguito Giovinazzi.

Antonio Giovinazzi

Quindi Antonio ha posto l’accento anche sulle speranze che ripone in relazione alla nuova monoposto: “speriamo di avere una macchina migliore in modo che sia più facile fare punti. Speriamo di fare un grande passo in avanti in termini di velocità e risultati. Non credo sia facile per la squadra trovarsi nelle retrovie. Cerco sempre di spingere i miei ragazzi e la squadra a comportarsi bene. Alla fine l’abbiamo fatto molto bene, perché vedo che tutti sono sempre motivati. Quando fai punti senti sempre che c’è più motivazione per la gara successiva, ma non posso lamentarmi dei ragazzi e della mia squadra, perché spingono sempre al massimo ed è bello vedere tutto questo in una stagione così difficile”. Insomma, la volontà c’è tutta. Speriamo che Antonio e Kimi possano avere a disposizione una monoposto più competitiva quest’anno.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento