in

Regno Unito: la produzione di auto è diminuita del 29,3% nel 2020

L’Europa è rimasta la principale destinazione delle esportazioni dello UK

Regno Unito produzione auto 2020

La produzione di auto nel Regno Unito è diminuita del 29,3% nel 2020, passando a 920.928 unità. Queste informazioni sono state rivelate nelle scorse ore dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT).

Soltanto a dicembre 2020, la produzione di vetture è calata del 2,3% a 71.403 esemplari con alcune aziende che sono state colpite dalla chiusura delle frontiere e di conseguenza hanno avuto problemi riguardanti la fornitura di componenti. Questi risultati hanno dipinto un anno abbastanza difficile per l’industria automobilistica (non solo nel Regno Unito). Parliamo dell’anno peggiore dal 1984 per le case automobilistiche britanniche con il coronavirus principale responsabile del forte calo.

Regno Unito produzione auto 2020
Regno Unito, le auto prodotte localmente più esportate nel mondo

Regno Unito: nel 2020 sono state prodotte circa 921.000 auto negli stabilimenti del paese

La produzione è stata più volte interrotta nel corso del 2020 con lockdown e miusre di allontanamento sociale che hanno limitato il lavoro negli stabilimenti produttivi, oltre all’incertezza legata alla Brexit che ha continuato fino alla vigilia di Natale e la domanda di mercato in calo delle principali destinazioni di esportazione.

La produzione per i mercati esteri è diminuita del 29,1% nel 2020 a 749.028 unità. Anche la produzione per il Regno Unito è calata del 30,4% a 171.890. Nonostante la pandemia globale, le esportazioni hanno continuato a guidare la produzione automobilistica locale in quanto più di 8 auto su 10 prodotte erano destinate all’estero.

Regno Unito produzione auto 2020

L’Europa è rimasta la principale destinazione delle esportazioni dello UK, conquistando una quota del 53,5%, nonostante i volumi siamo scesi del 30,8% a 400.460 unità. Le spedizioni verso Stati Uniti, Giappone e Australia invece sono diminuite, rispettivamente del 33,7%, 21,6% e 21,8%.

Al contrario, le esportazioni verso la Cina sono aumentate del 2,3%, così come quelle in Corea del Sud e Taiwan (3,6% e 16,7%). Nonostante il periodo poco positivo, il Regno Unito ha continuato a vendere veicoli elettrici a batteria, ibridi plug-in e ibridi con consegne direttamente a casa e in tutto il mondo.

La produzione combinata di questi modelli è salita del 18,8% nel 2020 rispetto al 14,8% registrato l’anno precedente. In particolare, i veicoli a batteria (BEV) hanno registrato un aumento della quota di mercato dal 3,4% al 4,5%. Complessivamente, il Regno Unito ha prodotto 172.857 veicoli ad alimentazione alternativa e di questi il 79,6% sono stati esportati.

Regno Unito produzione auto 2020

Le dichiarazioni rilasciate da Mike Hawes

Mike Hawes, amministratore delegato della SMMT, ha dichiarato: “Queste cifre riflettono l’impatto devastante della pandemia sulla produzione automobilistica del Regno Unito, con i lockdown che hanno portato a un calo della domanda e alla chiusura degli impianti. L’industria affronta il 2021 con più ottimismo con il lancio di un vaccino e maggior chiarezza sul commercio con l’Europa, che rimane di gran lunga il nostro mercato più grande”.

Hawes ha proseguito dicendo: “La sfida immediata è adattarsi alle nuove condizioni, superare i dazi doganali aggiuntivi e riguadagnare la nostra competitività globale, garantendo al contempo trasporti a emissioni zero. Continueremo a lavorare con il governo per attirare nuovi investimenti nella produzione di batterie e nella trasformazione della catena di approvvigionamento mentre passiamo a una mobilità intelligente e sostenibile, sostenendo l’occupazione e guidando la crescita economica a livello nazionale“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento