in

Design italiano in trasferta con Stellantis: l’Alfa Romeo a Jean-Pierre Ploué

Sarà Jean-Pierre Ploué a supervisionare il design delle future Alfa Romeo: nei marchi italiani, la presenza di designer tricolori latita

Giulia Quadrifoglio

Che quello italiano sia il miglior design al mondo è una questione che non ha bisogno di troppi giri di parole. A gestire il comparto stilistico dei nuovi modelli del gruppo Stellantis saranno Ralph Gilles, americano, e Jean-Pierre Ploué. C’è da dire che Ralph Gilles è stato già a capo del design in casa FCA mentre Ploué proviene da ottimi successi in casa PSA.

Per essere precisi, a Ralph Gilles, Stellantis ha affidato la responsabilità stilistica di marchi come Ram, Jeep, Dodge, Chrysler, Maserati e Fiat America Latina. Per quanto riguarda invece Jean-Pierre Ploué sarà suo l’onore di dare forma alle prossime Alfa Romeo, ma anche Abarth, Fiat Europa, Citroen, Lancia, Opel-Vauxhall e Peugeot. È chiaro quindi che l’arduo compito di fornire un concreto rilancio ad alcuni marchi, tra i quali proprio Alfa Romeo e Lancia, è affidato anche alle mani di Ploué e per quanto concerne ad esempio Maserati a Gilles.

Gilles già in forza FCA

Ralph Gilles non è una figura nuova come quella di Jean-Pierre Ploué. Il suo nome è infatti da parecchi anni legato a Chrysler e in FCA è stato già capo del comparto design. Gilles è un grande appassionato dei marchi di FCA, a cominciare da Alfa Romeo marchio del quale possiede alcune vetture storiche.

Ralph Gilles
Ralph Gilles

In Chrysler ha firmato il design della 300C e guida anche la squadra che detta le linee della SRT Viper del 2014. Grandissimo appassionato di auto e di corse, tanto da avere a disposizione una sua personale officina dove si prende cura delle sue auto. In FCA già dal 2015 sovrintendeva già il design di Alfa Romeo ma anche di Maserati, in accordo con l’interessante operato del bravo Klaus Busse già Head of Design di Fiat, Lancia, Abarth, Alfa Romeo e Maserati. È stato già quindi a capo del concept Tonale, o della MC20 e Grecale a marchio Maserati.

Nel 2016 in riferimento all’Alfa Romeo ammise: “in accordo con il mio capo Sergio (Marchionne), abbiamo deciso che le Alfa Romeo dovessero rimanere un esempio di Made in Italy, quindi vetture disegnate, sviluppate e costruite in Italia”. Proprio a Marchionne ha dedicato la sua Alfa Romeo 2000 GT Veloce, denominata “Sergio”.

Ploué, design alla francese

Jean-Pierre Ploué rivestiva invece il medesimo ruolo svolto da Gilles in FCA, chiaramente in PSA. Il francese è un pezzo grosso della storia d’oltralpe in termini di stile e design. Tuttavia il suo modello più celebre è sicuramente la Renault Twingo. Il francese in Renault ha disegnato anche la Laguna e ha collaborato al design della Clio seconda serie e della Megane prima serie, sebbene abbia lavorato anche in Volkswagen e in Ford prima di approdare in Citroen.

Jean-Pierre Ploué
Jean-Pierre Ploué

Proprio in Citroen è diventato capo del Citroen Design Center già nel 1999, cominciando a lavorare sullo svecchiamento del brand. Qui Ploué ha introdotto le Citroen C4 e C5, la C6 e la DS3: tutti modelli che hanno avuto un ruolo fondamentale nel processo di restyling del marchio. Nel 2009 è divenuto direttore del design per PSA.

Ora approderà in Alfa Romeo e non è chiaro se dal punto di vista operativo la gestione del design rimarrà comunque nelle mani del bravo Klaus Busse, sotto la supervisione di Ploué chiaramente. Oppure Ploué potrebbe affidare lo stile di Alfa Romeo, Fiat e Lancia nelle mani di una sua qualche conoscenza all’interno del team di designer da cui proviene. Per comprendere come andranno le cose ci sarà da attendere. Peccato per la scarsa presenza di italiani, che in certi ambiti sono pur sempre i migliori.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento