in

Carlos Tavares sconsiglia di spingere la mobilità elettrica in America Latina

Il CEO di Stellantis continuerà a spingere le piattaforme multienergetiche

FIAT-500-Elettrica-in-ricarica-scaled-e1592315126576

Per quanto tempo i produttori di veicoli in Brasile e Argentina saranno lontani dall’ondata di elettrificazione che sta invadendo il settore automobilistico? Per Carlos Tavares, CEO di Stellantis, questa è una domanda che dovrebbe essere posta ai governi dei paesi latinoamericani in modo da conoscere se vogliono spingere la mobilità elettrica.

Almeno per ora, il dirigente sconsiglia questa opzione in quanto ritiene che ciò ridurrebbe l’accesso alla mobilità individuale in quanto i mercati latinoamericani non hanno abbastanza potere d’acquisto per sostenere le vendite in grandi volumi di auto elettriche. Allo stesso tempo, può introdurre rischi aggiuntivi per la sostenibilità delle aziende che necessitano di un’elevata produzione per rendere redditizia l’attività.

Jeep Renegade 4xe Renegade Motel
Jeep Renegade 4xe

Carlos Tavares: in Brasile e Argentina bisognerebbe spingere i motori endotermici più efficienti e i biocarburanti

L’elettrificazione comporta significativi aumenti dei costi e questo mette a rischio le aziende, sia perché riducono i margini per non perdere mercato sia perché hanno bisogno di aumentare i prezzi e quindi perdere clienti. Ma il fatto è che i veicoli elettrici oggi non sono accessibili alla maggioranza della popolazione. Quindi la domanda è come i governi locali vogliono affrontare questa situazione?“, ha detto Tavares.

Per il CEO della neonata Stellantis, in Sudamerica ci sono un paio di soluzioni per migliorare le emissioni: ottimizzazione dei motori a combustione interna e uso di biocarburanti (come già avviene in Brasile). Ma se i governi vogliono “copiare e incollare” il modello europeo o quello cinese, dove l’elettrificazione procede a un ritmo accelerato grazie alle leggi e ai generosi incentivi all’acquisto di auto elettriche proposti dai governi, bisogna ricordare che le politiche nazionali devono garantire la libertà di mobilità secondo le esigenze dei cittadini.

Nuova Fiat 500 Elettrica Fully Charged Show

È una decisione politica che le case automobilistiche non possono prendere. Portiamo le soluzioni, abbiamo le tecnologie necessarie per l’elettrificazione, capacità di produzione e rete di distribuzione. Ma la domanda è: i clienti possono pagare per questo tipo di mobilità?“, ha affermato il dirigente di Stellantis.

In Brasile, soltanto pochi acquirenti possono permettersi di acquistare un’auto elettrica o ibrida. Dal 2017, il governo ha tolto la tassa di importazione sui modelli a zero emissioni. Carlos Tavares è d’accordo sul fatto che i volumi di produzione dei veicoli elettrificati sono in aumento e nei prossimi anni i costi delle batterie e di altre componenti diminuiranno. Tuttavia, al momento il livello resta ancora insufficiente per rendere popolare la mobilità elettrica.

Nuova Peugeot e-208 Auto elettrica dell'anno Portogallo
Peugeot e-208

Il CEO di Stellantis continuerà a scommettere sulle piattaforme multienergetiche

Al momento non vedo che questa sia una tecnologia che possa diffondersi così ampiamente in tutto il mondo, perché la maggior parte della popolazione mondiale non ha il potere di acquisto per pagare questi aumenti di prezzo“, ha commentato Tavares.

Con questo in mente, fino a quando lo scenario non cambierà, il CEO di Stellantis intende continuare con la strategia che aveva messo in atto quando era CEO di PSA: scommettere su piattaforme multienergetiche che possono supportare motori a combustione interna, gruppi propulsori ibridi e motori 100% elettrici. Ciò significa che la stessa vettura può essere venduta con tre opzioni di propulsione e il cliente sceglie quella che preferisce di più.

Carlos Tavares
Carlos Tavares, CEO di Stellantis

L’obiettivo è quello di aumentare la produzione e le vendite di modelli elettrificati dove c’è maggior richiesta e di produrre e vendere le stesse auto con motori endotermici dove non ci sono restrizioni. Una conseguenza di questa strategia di Stellantis è che la produzione di motori elettrici sarà concentrata in Europa mentre la produzione e gli investimenti in motori a combustione interna in Sudamerica.

FCA ha utilizzato questa strategia più di un anno prima della fusione con PSA tramite un investimento di 500 milioni di R$ annunciato nel 2019 per espandere lo stabilimento di Betim dove vengono costruiti diversi motori. Non mancano comunque progetti per ampliare in modo sostanziale la già vasta gamma di modelli elettrificati di Stellantis, soprattutto in Europa.

In Brasile, aumenteranno le importazioni di veicoli elettrificati per i pochi che possono acquistarli. Ad esempio, il 2021 vedrà il debutto della nuova Fiat 500 Elettrica e del Jeep Renegade 4xe ibrido plug-in nel mercato brasiliano e che saranno entrambe importate dall’Europa. Infine, Peugeot ha annunciato lo scorso anno che questo mese avrebbe iniziato a vendere la versione elettrica europea della nuova Peugeot 208 con il nome di e-GT.

Stellantis

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento