in

Tavares assiste alla nascita del “modello zero” di Maserati Grecale

Carlos Tavares in vista a Cassino ha assistito oggi all’uscita dalla linea di produzione del “job One” di Maserati Grecale

Maserati Grecale render
Maserati Grecale render

Carlos Tavares, sulle orme di quanto ha fatto nello stabilimento di Melfi (dove è rimasto ben 6 ore), questa mattina ha visitato anche lo stabilimento di Cassino. Sempre oggi da Cassino arriva la notizia che il primo modello completo della Maserati Grecale è uscito oggi dalla linea di produzione.

Il CEO dunque potrebbe averne approfittato per dare un’occhiata più da vicino al SUV di segmento D con tridente. Tavares ha recentemente definito i prodotti di Cassino di alta qualità. Alfa Romeo Giulia e Stelvio sono prodotti di punta e meritano una migliore strategia di mercato, secondo il dirigente portoghese.

Carlos Tavares in vista a Cassino ha assistito oggi all’uscita dalla linea di produzione del “job One” di Maserati Grecale

La prima produzione di prova della Maserati Grecale, nota anche come “job one ” o “modello zero”, è un dato di fatto. L’inizio regolare della produzione dovrebbe avvenire nell’ottobre di quest’anno. Ci aspettiamo alcuni modelli di prova su strada già nei prossimi mesi.

Coloro che hanno avuto il piacere di vedere la vettura nello stabilimento di Cassino riferiscono che la Maserati Grecale è piacevole alla vista, equilibrata ed elegante. Il prossimo progetto a Cassino è l’ulteriore sviluppo di Giulia e Stelvio attraverso un restyling. Questo aggiornamento sarà presentato nel corso di quest’anno.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo: riprende la produzione a Cassino, il 2021 sarà un anno difficile

Maserati Grecale
Carlos Tavares in vista a Cassino ha assistito oggi all’uscita dalla linea di produzione del “job One” di Maserati Grecale

Ti potrebbe interessare: Tavares è già a Mirafiori: tra poco la conferenza stampa, domani incontro con i sindacati

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI