in

La seconda Ferrari Enzo prodotta ha trovato un nuovo proprietario

Lo specialista di auto d’epoca Tom Hartley Jnr ha trovato una nuova casa a questo esclusivo esemplare

Ferrari Enzo secondo esemplare

Svelata circa 18 anni fa, la Ferrari Enzo è una delle vetture che hanno segnato il percorso prestazionale della più famosa casa automobilistica sportiva al mondo. Chiamata per omaggiare Enzo Ferrari, fondatore del cavallino rampante, è stato il primo modello stradale di Maranello ad avere un’aerodinamica attiva e ad essere un successore più che degno delle leggendarie 288 GTO, F40 ed F50.

Anche se il motore V12 aspirato, posizionato dietro gli occupanti, non ha nulla in comune con quello di una monoposto, la casa automolistica italiana ha fatto in modo che chiunque guardasse la Enzo e ascoltasse il sound del 12 cilindri pensasse immediatamente alla Formula 1 e alla Scuderia Ferrari.

Ferrari Enzo secondo esemplare
Ferrari Enzo interni

Ferrari Enzo: il secondo esemplare costruito è stato recentemente messo in vendita e acquistato

Nel 2002, la Ferrari Enzo rappresentava l’apice della gamma di vetture stradali di Ferrari ma era anche la massima espressione degli ultimi progressi fatti nella tecnologia F1 e nel Motorsport in generale. Il V12 è in grado di sviluppare una potenza di 660 CV e 657 nm di coppia massima.

Le principali caratteristiche della supercar ruotavano attorno all’uso della fibra di carbonio e del Normex nella fabbricazione del suo corpo a nido d’ape. Grazie a tutte queste particolari caratteristiche, la Enzo è capace di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,65 secondi e di raggiungere una velocità massima superiore ai 350 km/h.

Ferrari Enzo secondo esemplare

Proprio come alcuni modelli precedenti, la casa automobilistica italiana ha limitato la sua produzione per riuscire a conservare ulteriormente il suo valore inestimabile, con soli 399 esemplari realizzati. In realtà in totale furono costruite 400 unità, con l’ultima che fu regalata al Vaticano e successivamente messa all’asta per oltre 1,1 milioni di dollari.

I pochi esemplari realizzati rendono ogni Ferrari Enzo una vera e propria rarità ma alcuni di loro sono ancora più rari. Un esempio è la seconda Enzo mai costruita con numero 278. La seconda unità uscita dalla linea di produzione dello stabilimento di Maranello è stata mostrata e guidata successivamente nientemeno che da Michael Schumacher sul circuito del Nurburgring in occasione dei Ferrari Racing Days del 2002, mesi prima della prima apparizione pubblica della supercar al Salone di Parigi dello stesso anno.

Ferrari Enzo secondo esemplare

Lo specialista di auto d’epoca Tom Hartley Jnr ha recentemente avuto la possibilità di mettere in vendita proprio questa vettura e chi l’ha acquistata sapeva per certo di avere tra le mani uno dei più grandi investimenti che si possano fare.

Poiché è una delle prime Ferrari Enzo costruite, presenta alcune caratteristiche particolari come la trama in fibra di carbonio che è più evidente sotto la vernice e i soli 6448 km percorsi. Inoltre, la vettura viene fornita con i manuali originali, una custodia in pelle, una chiave di scorta, un copriauto, una torcia con marchio Ferrari e un caricatore originale.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento