in

Ferrari: non solo sportive nel futuro, ma ampio spazio a SUV e crossover

A Maranello si lavoro a vele spiegate: dopo l’arrivo del Purosangue ci sarà spazio per altri crossover, confermando la tendenza del momento

Ferrari Purosangue video spia

Possibilmente parlare del Cavallino Rampante e accostarlo a una vettura a ruote alte da esibire magari su qualche percorso off road o magari per opulenza come spesso accade in riferimento ai SUV di lusso, appare un fatto assai difficile da concepire nella mente degli appassionati del marchio e dei più accaniti tradizionalisti.

Nel recente passato qualcuno si è anche sbilanciato ammettendo che il primo SUV della Ferrari sarebbe comunque piaciuto a Enzo Ferrari, ma qualche dubbio che l’affermazione possa essere cosa certa viene. Di certo quella attesa col Ferrari Purosangue è una svolta dalle definizioni certamente epocali per il celebre costruttore di Maranello, una scelta dettata dalla volontà di non rimanere dietro a nessuno in un mercato a volte cinico e spietato. Con un SUV a marchio Ferrari si vuole perciò marcare un segmento di mercato di certo profondamente redditizio.

Un modello comunque unico

Nell’idea di SUV che circola in casa Ferrari c’è la forte volontà di caratterizzare un prodotto che non abbia la prerogativa di essere paragonato a qualcosa di già esistente. Nel recente passato si era parlato persino di variare la denominazione di segmento (SUV, Sport Utility Vehicle) in un più centralizzante FUV (Ferrari Utility Vehicle).

In casa Ferrari hanno intenzione di mettere su strada il SUV più potente a disposizione: prendendo a riferimento la Lamborghini Urus, la Ferrari Purosangue dovrà perlomeno superare i 650 cavalli di potenza erogabile probabilmente da un V12 a disposizione sotto al cofano che potrebbe erogare addirittura 800 cavalli sopravanzando la già strabiliante velocità massima di 305 km/h. In accordo con prestazioni elevatissime, grande cura sarà dedicata anche all’aerodinamica praticamente come su tutte le Ferrari.

Non sarebbe poi uno scoop poter disporre di una variante elettrificata della Purosangue: in questo caso potrebbe essere utile adoperare un V8 al quale abbinare un sistema ibrido in modo da far salire la potenza complessiva comunque nell’ordine dei 700 cavalli. Come è già noto, subito dopo l’arrivo del Purosangue a Maranello dovrebbero arrivare ulteriori due crossover possibilmente elettrici. In quel caso potrebbe essere utilizzata una piattaforma inedita dedicata proprio alle varianti elettriche del Cavallino Rampante ad altissime prestazioni. Insomma a Maranello si lavora sulle sportive, ma cominciano a non essere più disdegnati i SUV e la Urus insegna.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI