in

Opel Astra: produzione crollata in 15 anni

In quindici anni, la produzione annuale della Opel Astra è costantemente diminuita

Nuova Opel Astra

In quindici anni, la produzione annuale della Opel Astra è costantemente diminuita. Si è passati da più di 600.000 unità prodotte nel 2005, a meno di 100.000 unità nel 2020. Per cercare di rimediare a questa erosione, il gruppo PSA conta sulla nuova generazione, che sarà lanciata nel 2021.

Opel Astra, lanciata nel 1991 ma erede della Kadett, le cui origini risalgono al 1962, è un modello europeo di punta la cui popolarità è diminuita costantemente negli ultimi quindici anni. Secondo i dati dettagliati dell’azienda Inovev, la berlina compatta che sognava di mettere in ombra Volkswagen Golf, è stata effettivamente prodotta in più di 600.000 unità nel 2005. Ma è scesa al di sotto della soglia delle 100.000 unità nel 2020.  Per fare un confronto, la VW Golf è stata immatricolata 410.330 volte in Europa nel 2019.

Gli analisti di Inovev spiegano questo calo con la forte concorrenza nel segmento delle berline compatte, che comprende modelli con maggiore notorietà, ma anche dal crescente successo dei SUV. Allo stesso modo, il minivan Zafira, commercializzato tra il 1999 e il 2019, ha cannibalizzato le vendite dell’Astra per tutta la sua carriera.

Questa quinta generazione, lanciata nel 2015, sarà tuttavia l’ultima progettata da General Motors, poiché il futuro modello, previsto per il 2021, è stato progettato dai team di PSA, proprietari dei marchi Opel e Vauxhall dal 2017. La sesta generazione di Opel Astra si baserà così sulla piattaforma della futura Peugeot 308, prevista anche per il 2021, dalla quale prenderà in prestito anche i suoi motori.

Ti potrebbe interessare: Opel lancerà le versioni elettrificate di Combo, Combo Life, Movano e Astra nel 2021

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento