in

Da lunedì 28 mattina neve al Nord: occhio se guidi

Meteo, neve in pianura: gli accumuli previsti con rischio gelicidio

neve-autostrade

Da lunedì 28 mattina neve al Nord: occhio se guidi. Meteo, neve in pianura: gli accumuli previsti con rischio gelicidio. Attesi 25 centimetri in molte zone della Lombardia. Ma la neve cadrà su buona parte della Valpadana, con oItre mezzo metro in montagna. Massima allerta per le auto, con l’obiettivo di evitare di restare intrappolati in coda, col ghiaccio. E, quel che è peggio, senza gomme o catene da neve.

Da lunedì 28 mattina neve al Nord: perché

Due i fattori: l’aria fredda di origine artica che sta interessando da giorni la parte settentrionale della Penisola; e una nuova perturbazione atlantica proveniente dalla Francia. Si attendono nevicate lungo i tratti autostradali di Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto e Friuli con l’interessamento di circa 1000 km della rete gestita da Autostrade per l’Italia.

Nell’arco della mattinata di lunedì 28 dicembre è altamente probabile la disposizione di divieti temporanei di circolazione per i mezzi con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate.

Come prevenire i guai da neve

Autostrade per l’Italia raccomanda 3 cose.

  1. Informarsi costantemente prima e durante il viaggio circa le condizioni meteo e di viabilità: ci sono app, radio, siti, tv.
  2. Programmare il viaggio evitando di attraversare le tratte maggiormente colpite nelle fasce orarie più critiche.
  3. Viaggiare muniti di pneumatici invernali o, in alternativa, di catene a bordo.

A proposito, gli obblighi sono due. Gomme da neve montate o catene da neve a bordo. Oppure gomme da neve o catene da neve montate. Può darsi che su alcuni tratti all’inizio ci sia solo l’obbligo di pneumatici invernali o gomme da neve a bordo; ma che col peggioramento delle condizioni meteo si arrivi al secondo obbligo, ossia pneumatici da neve o catene montate.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento