in ,

Questa bellissima Dodge Charger del 1966 cerca un nuovo proprietario

Sotto il cofano è presente il conosciutissimo 426 Hemi V8 da 7 litri

Dodge Charger 1966

Nel 1966, Dodge ha lanciato la Dodge Charger utilizzando le basi della Coronet, un design fastback e dei sedili adatti per ospitare comodamente i passeggeri posteriori. Anche se non era la muscle car che di solito associamo al nome Charger, il primo model year fu offerto con sotto il cofano il motore 426 Hemi V8 da 7 litri.

La vettura del 1966 con questo propulsore fu pubblicizzata con 431 CV di potenza e un rapporto di compressione di 10.25:1. A differenza delle versioni con V8 meno potenti, il popolare propulsore Hemi è stato offerto con 1 anno o 12.000 miglia (19.300 km) di garanzia invece di 5 anni o 50.000 miglia (80.400 km).

Dodge Charger 1966
Dodge Charger motore

Dodge Charger: un esemplare del 1966 è in cerca di una nuova casa

La Dodge Charger del 1966 è anche una vettura abbastanza rara in quanto è stata costruita in sole 468 unità, di cui soltanto 250 esemplari avevano un cambio manuale a 4 velocità. In questo articolo vi parliamo di un esemplare trovato sui Monti Appalachi nel 2003.

Secondo il venditore, questa Charger rivestita in rosso brillante dispone di tutti i numeri corrispondenti all’originale. A bordo della muscle car troviamo sedili avvolgenti in vinile nero, radio AM, pannelli delle portiere in nero, ruota di scorta, cric originale, cerchi Magnum 500, pneumatici Kelly Charger e assale posteriore Dana 60 con differenziale a slittamento limitato 354 Sure Grip.

Il contachilometri della vettura riporta 70.217 miglia (113.003 km) percorsi. In base a quanto visibile nelle varie foto, sembra che il veicolo è stato ben tenuto e ogni pannello non presenta alcun danno. Per quanto riguarda il prezzo, è possibile portarsi a casa questa Dodge Charger del 1966 pagando 84.000 dollari (68.938 euro).

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento