in

Bosch si aggiudica un ordine di miliardi di computer per veicoli

I computer potranno essere installati sia in veicoli economici che lussuosi

Bosch ordini computer per veicoli

Nelle auto moderne, l’intelligenza conta parecchio e i computer di Bosch esistono per fornirla. Su questi computer vengono incluse sempre più funzioni per controllare diverse caratteristiche delle vetture. Da oltre un anno, i computer per veicoli sviluppati dal gruppo tedesco controllano funzioni come i sistemi di assistenza alla guida e presto saranno affiancati da computer centrali per gestire le funzionalità dell’abitacolo e l’elettronica.

Quando si tratta di questi dispositivi, nessun’altra azienda è in grado di eguagliare l’ampio portfolio di prodotti offerto da Bosch in quanto è in grado di fornire computer pronti per la produzione per ogni aspetto dei veicoli di ultima generazione. Nelle scorse ore, l’azienda ha annunciato di aver vinto un appalto di ordini del valore di diversi miliardi di euro per i suoi computer per veicoli.

Bosch ordini computer per veicoli
Bosch, il mercato dei computer di bordo è destinato ad aumentare nei prossimi 10 anni

Bosch: il gruppo tedesco pensa a dei computer in grado di gestire ogni aspetto delle moderne auto

Harald Kroeger, membro del consiglio di amministrazione di Robert Bosch GmbH, ha detto: “I computer per veicoli hanno un enorme potenziale di business per Bosch. Anche adesso, i nostri computer ad alte prestazioni significano molto per le case automobilistiche che ci considerano uno dei loro principali partner ingegneristici e tecnologici“.

Con questi prodotti, Bosch vuole estendere la sua figura di leader di sistemi elettronici. Basti pensare che il mercato dei computer per veicoli vale circa 20 miliardi di euro ed è destinato a crescere del 15% all’anno da qui fino al 2030. Per soddisfare questa domanda, la nuova divisione Cross-Domain Computing Solutions e i suoi 17.000 associati inizieranno ad operare a partire da gennaio 2021.

In questa unità, Bosch sta riunendo ingegneria hardware e software per computer, sensori e unità di controllo per diverse parti del veicolo. In futuro, le centraline ad alte prestazioni saranno un must per tutte le vetture. Grazie alla loro prodigiosa potenza di calcolo pari a diversi miliardi di operazioni al secondo, i computer centrali riescono ad elaborare una grande quantità di dati necessaria per la guida autonoma, per gli aggiornamenti software e per i servizi basati sui dati.

Bosch ordini computer per veicoli

Il computer centrale permetterà di gestire varie funzioni riguardanti, ad esempio, la guida autonoma

Attualmente, il gruppo tedesco sta sviluppando computer per l’abitacolo e per le funzioni di connettività, per i sistemi di assistenza alla guida, per la guida autonoma e per la trasmissione e l’elettronica. Ciò significa che sarà possibile controllare tutte le funzioni centrali del veicolo utilizzando questi dispositivi ad alte prestazioni.

Nella prossima generazione di auto, il computer principale assumerà i compiti svolti da ben 10 unità di controllo. Alcuni veicoli attuali dispongono di oltre 100 unità di controllo, quindi questo sviluppo permetterà alle case automobilistiche di ridurre significativamente tale numero. “I computer dei veicoli sono la chiave per ridurre in modo significativo la complessità dei sistemi elettronici e per renderli il più sicuri possibile“, afferma Kroeger.

L’installazione di più computer centrali ad alte prestazioni, inoltre, farà risparmiare sul cablaggio e quindi ridurrà i costi, il peso e lo spazio di installazione. Negli ultimi 20 anni, la potenza di calcolo di un’unità di controllo è cresciuta parecchio. Parliamo più precisamente di quasi tre volte l’aumento previsto dalla legge di Moore, la quale afferma che la potenza di calcolo raddoppia ogni due anni. Il risultato è che un moderno computer di bordo può controllare non solo display, infotainment e comandi vocali ma anche altre attività come alcune funzioni di assistenza.

Bosch ordini computer per veicoli

I nuovi computer potranno adattarsi sia ai veicoli economici che lussuosi

Mathias Pillin, presidente della nuova divisione Cross-Domain Computing Solutions da gennaio 2021, ha affermato: “I computer per veicoli Bosch consentiranno di padroneggiare funzioni di guida anche molto complesse nei singoli domini dei veicoli“.

L’obiettivo finale di Bosch è quello di proporre un’architettura software e di sistema per l’intero veicolo in modo da assicurare una compatibilità perfetta tra loro. Questo design modulare permetterà alle case automobilistiche di avere maggiore flessibilità durante lo sviluppo di computer per veicoli per diversi modelli.

Nel caso di un modello premium, sarà possibile integrare delle funzionalità aggiuntive tramite l’installazione di moduli o chip speciali. Nel caso di un veicolo compatto, invece, la struttura del computer può essere modificata in modo da fornire un controllo sulle funzioni basilari rilevanti per la sicurezza.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento