in

Fiat lavora solo quattro giorni alla settimana in Argentina: ecco perchè

La mancanza di ricambi auto dal Brasile è ciò che impedisce a FCA di produrre più unità della Fiat Cronos nel suo stabilimento di Córdoba

Fiat Cronos
Fiat Cronos

La mancanza di ricambi auto dal Brasile è ciò che impedisce a FCA di produrre più unità della Fiat Cronos nel suo stabilimento di Córdoba. “Produciamo 330 unità, quattro volte alla settimana. Più di questo oggi non possiamo, non abbiamo parti da produrre cinque giorni alla settimana” , ha detto Martín Zuppi , direttore generale di Fiat Chrysler per l’Argentina.

Il manager ha assicurato che ciò non è dovuto ad altro motivo se non alla pandemia. “Non c’è alcuna garanzia che possano fornirci oltre il limite che abbiamo oggi, almeno per la durata dell’attuale situazione sanitaria “, ha detto Zuppi.

Oggi Fiat Cronos è il modello più venduto nel Paese, sia perché ha saputo posizionarsi molto bene commercialmente all’interno del segmento delle vetture di piccola media cilindrata, sia perché, essendo di produzione nazionale, sono disponibili più unità rispetto ad altri modelli nel suo segmento di origine importata. “È un ottimo prodotto, e c’è anche disponibilità, si vende molto bene direttamente e anche attraverso piani di risparmio ” , ha detto Zuppi.

“Finiremo l’anno con una produzione di 33.700 unità di Fiat Cronos, ma per il 2021 la nostra stima è di raggiungere le 57,00 – 58.000 unità, nella misura in cui la fornitura di ricambi auto dal Brasile si normalizzerà”, ha detto Zuppi, durante una riunione fine anno con i giornalisti. “Stiamo pensando di esportare il 35% della produzione di Cronos in Brasile e anche alcune unità in Messico “.

All’interno di FCA, non vedono l’ora che sia conclusa la fusione che la società madre sta affrontando in Europa con PSA, che potrebbe concludersi all’inizio del prossimo anno. In Argentina, le due case automobilistiche hanno una forza commerciale e produttiva abbastanza uniforme, almeno se confrontata con quello che accade in Brasile, dove Fiat è una delle case automobilistiche più importanti del paese, rispetto alla scarsa performance di Peugeot in quel mercato. “Non sappiamo cosa succederà a livello locale dopo la fusione. Ma la prima cosa che mi viene in mente è che Peugeot ha molto da guadagnare nel mercato brasiliano”, ha detto Zuppi.

Ti potrebbe interessare: Fiat Racing Team ha completato un test aerodinamico con Cronos

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento