in

In auto ubriaco nel centro città: multa sicura

Per la Cassazione, il comportamento del guidatore è molto grave

guida-stato-ebbrezza-auto

In auto ubriaco nel centro città: multa sicura. Per la Cassazione, il comportamento del guidatore è molto grave. Così la sentenza 33868/2020. Si parte da una possibile eventuale tenuità del fatto: il tasso di alcol per litro di sangue rilevato è di 2,8 grammi. Una mina vagante, visto che il limite di legge è di mezzo grammo. Per la difesa però, in questo caso specifico, niente verbale. Il motivo? Perché la vettura danneggiata dall’assistito, ferma in sosta, avrebbe subìto danni lievissimi. Dopo una battaglia legale, gli ermellini scelgono la linea dura per il contesto nel quale s’è verificato l’impatto della macchina con l’uomo ebbro al volante.

In auto ubriaco nel centro città: verbale sacrosanto

Secondo la Cassazione, i danni della macchina ferma in sosta non contano niente. Il problema è che l’uomo era ubriaco fradicio. In più, in centro città. Metteva a repentaglio la vita di automobilisti, ciclisti, pedoni. E rischiava di danneggiare in modo serio altre vetture, in movimento o ferme. Di pomeriggio, nel momento peggiore, vista la presenza di veicoli e persone

Non c’è esiguità del pericolo cagionato alla pubblica incolumità. Al contrario, condotta pericolosissima. Da sanzionare in modo pesante.

L’ubriaco paga tantissimo la multa più le spese giudiziarie

Alla fine, l’ubriaco paga la multa. Più grave perché ha causato un incidente. In più, la Cassazione dichiara inammissibile il ricorso. E condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali e della somma di 3.000 in favore della cassa delle ammende. Dopodiché, occorre capire quanti quattrini abbia sborsato l’uomo per il proprio avvocato.

Senza sinistro, l’ammenda è di 1.500 euro, l’arresto da sei mesi a un anno, qualora sia stato accertato un valore corrispondente a un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l). All’accertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni.

Se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, le sanzioni sono raddoppiate ed è disposto il fermo amministrativo del veicolo per centottanta giorni, salvo che il veicolo appartenga a persona estranea all’illecito. Qualora per il conducente che provochi un incidente stradale sia stato accertato un valore corrispondente a un over 1,5 grammi, la patente di guida è sempre revocata.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento