in

Boom auto vecchie usate anti Covid in Europa

Per il terrore di usare i mezzi pubblici: qui, il rischio di contagi schizza alle stelle

auto usata

Boom auto vecchie usate anti Covid in Europa. Lo dicono una ricerca di Ihs Markit, i dati forniti all’agenzia Reuters e dal portale AutoScout24: c’è l’aumento delle immatricolazioni di macchine vetuste in tutto il Continente, con le ricerche su Internet di quei veicoli. Perché? Facile: meglio guidare un’auto vecchia ma in sicurezza contro il Covid, piuttosto che beccarsi l’infezione del coronavirus nei mezzi pubblici. Che fanno paura.

Boom auto vecchie usate anti Covid in Europa: vince la mobilità intelligente

È la vittoria della mobilità intelligente e sicura, quella dell’auto. Perde il mezzo pubblico. E chissà se e quando metrò, bus e tram si riprenderanno da questa mazzata. Numerosi autorevoli esperti parlando di Covid in circolazione per anni: attenzione ai mezzi pubblici, dove lo scambio di saliva è elevato.

Si tratta anche di rispetto per il prossimo. Sentiamo il ministero della Salute italiano: “Non usare il trasporto pubblico se hai sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore)”.

Vetture di seconda mano: prezzi su

Più cerchi un bene, e meno quel bene è disponibile, più costa. La regola vale per tutto, nel mondo. Così, ora i prezzi degli usati salgono. A Londra aumenti fino al 25%, per auto con più di dieci anni, come dice Ameen Sultani, direttore generale di Nawaie Motoring: “La maggior parte degli acquirenti vuole evitare i trasporti pubblici”. La vettura, vincitrice in pandemia, viene vista sotto un’altra luce. Anche quella vecchia. Non per nulla il Comune di Milano ha spento per ora Area C e Area B, e fa sostare senza pagare su stalli blu e gialli. Ma è ovvio: con l’auto, c’è la protezione della salute pubblica.

In parallelo, in Francia l’analisi Ihs ha evidenziato che le immatricolazioni di auto usate sono lievitate addirittura del 16%. E l’interesse per questi mezzi è aumentato rispetto agli anni precedenti, ha detto alla Reuters Bjoern Huetter, associate product director.

Exploit in Spagna: compravendita usato in alto del 25%, soprattutto per i veicoli con più di 20 anni. E i fruitori del trasporto pubblici? Crollano del 92%. Giustamente: occorre tutelare la salute propria e dei familiari.

Parola al ministero della Salute sull’auto in pandemia

Ascoltiamo bene ancora le istituzioni. Ecco il ministero della Salute, ancora: Devo effettuare uno spostamento giustificato dai motivi previsti dal decreto, ma non avendo la possibilità di disporre ovvero di condurre un mezzo privato, posso farmi accompagnare da una terza persona? Risposta: sì. Nel caso in cui non si disponga di un mezzo privato ovvero non si abbia la patente di guida o non si sia autosufficienti è consentito farsi accompagnare da un parente o una persona incaricata di tale trasporto da e verso la propria abitazione, anche tenuto conto dell’esigenza di limitare quanto più possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e comunque nel rispetto di quanto previsto per l’utilizzo dei mezzi privati. Nel rispetto di tali condizioni, anche lo spostamento dell’accompagnatore è giustificato. Fonte qui.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento