in

Alfa Romeo Giulietta: a breve la fine della produzione

Lo stop definitivo in arrivo a dicembre

La fine della produzione dell’Alfa Romeo Giulietta si avvicina sempre di più. Al momento, non c’è ancora una data ufficiale per lo stop definitivo alla linea di produzione dello stabilimento di Cassino (questa settimana fermo per quattro giorni con ricorso alla cassa Covid). In un primo momento, si era parlato di uno stop ad inizio 2020 ma, anche a causa della pandemia che ha rinviato l’avvio dei nuovi progetti per lo stabilimento (in particolare il lancio del Maserati Grecale), la Giulietta è rimasta in produzione.

Nei mesi scorsi era stato anticipato un possibile stop alla produzione tra ottobre e novembre. Ora, invece, sembra che, a ritmi contenuti, la produzione dell’Alfa Romeo Giulietta continuerà anche nel mese di dicembre. Le ultime unità della segmento C del marchio italiana, presentata oltre 10 anni fa, dovrebbero uscire da Cassino nel corso delle prime settimane del prossimo anno. Come detto in precedenza, non c’è una data ufficiale e non sappiamo ancora se è già stata presa una decisione precisa in tal senso.

Di certo, la Giulietta è entrata nelle ultime settimane della sua carriera. A Cassino, nei prossimi giorni, verranno prodotti gli ultimi lotto del Model Year 2020 presentato, senza annunci o comunicati ufficiali, la scorsa estate. Nel corso dei prossimi giorni potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale in merito alla fine della produzione della segmento C che, ricordiamo, non  avrà un’erede diretta.

Riduzione della produzione a Cassino con l’addio della Giulietta

L’uscita di scena della Giulietta, nell’immediato, porterà ad una riduzione della produzione per lo stabilimento FCA di Cassino dove, ricordiamo, vengono prodotte anche la Giulia e lo Stelvio. Per quasi tutto il 2021, infatti, lo stabilimento laziale continuerà a produrre esclusivamente i due modelli di segmento D di casa Alfa Romeo. Il livello produttivo, nonostante i restyling in arrivo verso la metà dell’anno prossimo, sarà basso e inevitabilmente l’azienda farà continuo ricorso alla cassa integrazione.

La produzione tornerà a salire a Cassino soltanto a partire dalla fine del 2021 o, al massimo, dall’inizio del 2022. In questo periodo, infatti, prenderà il via la produzione del Maserati Grecale, nuovo D-SUV del Tridente che diventerà il modello entry level del marchio e dovrebbe impegnare un gran numero di addetti. In futuro, il Grecale sarà realizzato anche in versione ibrida e elettrica al 100% andando a colmare, nei piani di FCA, le capacità produttive dello stabilimento.

Per una nuova Giulietta si aspetta il piano industriale di Stellantis

Sarà necessario attendere il piano industriale di Stellantis, in arrivo probabilmente nel corso del 2021, per scoprire se ci sarà o meno una nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta. La segmento C del marchio italiano, infatti, ad oggi non ha futuro sul mercato ma nei prossimi anni le cose potrebbero cambiare, anche in misura significativa.

Secondo rumors non confermati, il progetto di una nuova Giulietta, realizzata su piattaforma PSA e con un carattere molto sportivo, potrebbe rappresentare la prima sorpresa di Stellantis. Una nuova segmento C, da affiancare al Tonale in arrivo nel 2021 ed al B-SUV atteso per il 2022, potrebbe completare la gamma Alfa Romeo per i prossimi anni. Maggiori dettagli sul futuro della Giulietta arriveranno, di certo, nei prossimi mesi. Continuate a seguirci per saperne di più.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI