in ,

Ferrari SF90 Spider: Flavio Manzoni ci racconta la nuova scoperta

Una delle caratteristiche più particolari della vettura è lo spoiler posteriore

Ferrari SF90 Spider

Dopo aver completato gli studi presso l’Università di Firenze, Flavio Manzoni è entrato a far parte di Lancia nel 1993. Nel corso degli anni, il 55enne ha perfezionato le sue abilità lavorando presso Seat, Fiat e il Gruppo Volkswagen. Il 2010 è l’anno in cui Manzoni è entrato a far parte di Ferrari come direttore dell’area design.

La prima vettura del cavallino rampante a portare il suo nome è stata la FF a quattro posti e a quattro ruote motrici. Manzoni è anche responsabile dello sviluppo della nuovissima Ferrari SF90 Spider.

Ferrari SF90 Spider Flavio Manzoni
Ferrari SF90 Spider con gruppo propulsore ibrido plug-in da 1000 CV

Ferrari SF90 Spider: Flavio Manzoni parla delle caratteristiche proposte dalla spider

Nel video presente in fondo all’articolo, pubblicato su YouTube dalla stessa Ferrari, c’è proprio il responsabile dell’area design che ci parla nello specifico della prima scoperta ibrida plug-in annunciata dalla casa automobilistica modenese. Flavio Manzoni afferma che “la Ferrari ha sempre definito i limiti del possibile“.

Egli ha continuato dicendo: “La SF90 Spider è la perfetta incarnazione di questo spirito, fondendo ingegneria e innovazione con una bellezza affascinante. L’architettura e le proporzioni sono gli elementi chiave del design, in particolare l’abitacolo compatto“.

Manzoni, con queste parole, si riferisce all’integrazione quanto più possibile di forma e funzione, conferendo all’auto un carattere unico senza snaturare l’eredità dello storico brand italiano. Al minuto 1:43 dello stesso filmato possiamo anche vedere la Ferrari SF90 Spider che ripone il suo tetto nel compartimento situato tra l’abitacolo e il vano motore.

Ferrari SF90 Spider Flavio Manzoni

Sotto la scocca si nasconde la stessa configurazione della Stradale

I poggiatesta sono dotati di due contrafforti, unici per questo stile di carrozzeria. Manzoni paragona l’aspetto della parte posteriore della supercar a quello di un’astronave. Una delle più grandi particolarità presenti su questo bolide a motore centrale è lo spoiler posteriore che si abbassa per la massima deportanza e si alza nella posizione normale per il minimo carico aerodinamico.

Ogni esemplare della SF90 Spider costa ben 473.000 euro. Si tratta di un prezzo sicuramente non alla portata di tutti ma parliamo di una supercar capace di assicurare delle prestazioni al top. Proprio come la versione stradale, la spider è in grado di sviluppare una potenza di ben 1000 CV e 960 nm di coppia massima provenienti da un motore V8 biturbo da 4 litri abbinato a tre propulsori elettrici.

Poiché la trasmissione a doppia frizione non è dotata di retromarcia, uno dei tre powertrain elettrici si occupa di fare andare indietro il veicolo. Ad ogni modo, per scoprire maggiori informazioni sulla Ferrari SF90 Spider vi consigliamo di dare un’occhiata al video presente dopo la galleria fotografica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento