in

Opel Concept CD: ecco il modello dimenticato

Opel Concept CD è il nome di un prototipo mostrato nel 1969 al salone di Francoforte che non fu mai prodotto

Opel Concept CD
Opel Concept CD

Nel 1969, al Salone di Francoforte, brillarono particolarmente due concept car. Mercedes presentò il concept C 111 (concept alimentato da un motore Wankel) mentre Opel sorprese il pubblico con il concept CD (Coupé Diplomat).

Nel 1964 Opel aveva uno studio di design dove i designer potevano dare libero sfogo alla loro immaginazione. Charles M. Jordan è stato responsabile del design del concept del CD. È anche grazie a quest’uomo che sono nate Opel GT e Opel Manta.

“Perché sviluppare un tale concetto?” , chiese all’epoca il giornale dei dipendenti Opel Post. La risposta del produttore fu: “Per mostrare come vediamo il futuro” .

Il concept CD è alto solo 1,11 metri. Il suo corpo era in fibra di vetro. Si basava sulla Opel Diplomat B, ma il suo telaio è stato accorciato di 30 cm (passo 2540 mm). All’interno c’erano un telefono fittizio, un piantone dello sterzo regolabile e un interruttore a pedale.

Il comunicato stampa dell’epoca poneva particolare enfasi sul parabrezza curvo senza montanti. Per facilitare l’accesso, questo parabrezza è ruotato in avanti utilizzando un sistema idraulico. Anche il piantone dello sterzo e il volante si piegavano verso l’alto. “Una signora in abito da sera può quindi entrare in Opel CD anche con calma e grazia” .

I sedili del guidatore e del passeggero, rivestiti in pelle, erano fissi. C’era anche una cosa che tutti conosciamo oggi: l’aria condizionata automatica. “Al momento, Opel non ha intenzione di mettere in produzione il CD. Ma vista la grande reazione del pubblico all’IAA, lo stiamo considerando” , annunciò il produttore all’epoca.

Anche Robert “Bob” A. Lutz, direttore delle vendite di Opel in carica dal 1970, era entusiasta e voleva commercializzare l’auto con il nome “Strada”. Pietro Frua è stato incaricato di studiare questa idea e produrre due prototipi. Ma Frua non aveva la capacità di produrlo in serie e sarebbe stato necessario un ulteriore sviluppo. Anche la redditività economica di un tale progetto sembrava essere un problema.  Ma alla fine questa concept car non fu mai prodotta in serie.

Ti potrebbe interessare: Nuova Opel Corsa: il 16% della produzione totale è riservata alla versione elettrica

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento