in

Lancia Delta S4: in vendita un esemplare a 500.000 euro

Disponibile in Francia, ha all’attivo solo 784 km.

Lancia Delta S4

Sul sito “JamesEdition.com“, portale dedicato alle auto storiche di lusso, è presente l’annuncio di un esemplare della gloriosa Lancia Delta S4, in vendita a 500.000 euro. L’auto è visionabile nel piccolo comune francese di Voglans, presso il salonista Jain Lain Vintage che la propone con la garanzia di tre mesi o 5.000 km.

Questa Lancia Delta S4, prodotta nel 1986, appartiene al primo proprietario da oltre trent’anni, periodo in cui ha percorso solo 784 km. La vettura, ovviamente, è in ottime condizioni ed è anche autografata da Miki Biasion, pilota campione di rally che ha vinto il titolo mondiale in questa categoria nel 1988 e nel 1989 proprio con la scuderia Lancia.

L’esemplare di Lancia Delta S4 in vendita è il Numero 131 su duecento prodotti, con la carrozzeria di colore grigio, in abbinamento al colore rosso utilizzato all’interno dell’abitacolo per i sedili anatomici in Alcantara e il volante in pelle scamosciata.

Il ‘cuore pulsante’ della Lancia Delta S4 è il motore centrale a quattro cilindri 1.8 in alluminio, a quattro valvole per cilindro, da 250 CV di potenza. L’aspetto principale di questo propulsore è la doppia sovralimentazione, con il compressore volumetrico Volumex – messo a punto dalla divisione Abarth – in abbinamento al turbocompressore KKK, nonché al doppio sistema di intercooler.

Inoltre, la Lancia Delta S4 è dotata di telaio a traliccio in tubi d’acciaio e carrozzeria composta da pannelli in materiali compositi, come kevlar e fibra di carbonio. Per quanto riguarda le prestazioni, la Lancia Delta S4 raggiunge la velocità massima di 225 km/h e accelera da 0 a 100 in sei secondi netti. Infine, la dotazione di serie comprende cerchi in lega dedicati da 16 pollici di diametro, abbinati agli specifici pneumatici Pirelli PZero Corsa.

Lascia un commento

Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.