in

Svolt costruirà una gigafactory in Germania del valore di 2 miliardi di euro

Il produttore cinese di batterie Svolt ha annunciato un investimento di 2 miliardi di euro per costruire un impianto di batterie in Germania

SVOLT
SVOLT

Il produttore cinese di batterie Svolt ha annunciato un investimento di 2 miliardi di euro per costruire un impianto di batterie in Germania. In un primo momento, uno dei primi clienti nel vecchio continente sarà il gruppo francese PSA (Peugeot-Citroën, Opel), che utilizzerà le celle del fornitore cinese nella sua prossima auto elettrica a basso costo: la Citroën ë-C3.

Con questa mossa, Svolt si unirà al crescente gruppo di produttori di batterie asiatici con sede in Europa: LG Chem, SK Innovation, Samsung SDI, Panasonic, CATL. Queste sono solo alcune delle società di questo tipo con stabilimenti operativi in ​​Europa o con piani per costruirli, rispetto alle ancora timide proposte europee (Northvolt, Saft …).

Il capo di Svolt, Yang Hongxin, afferma che con questa decisione l’azienda potrà entrare nell’industria automobilistica europea, che verrà elettrificata molto rapidamente nei prossimi anni a causa dei nuovi e severi limiti di emissione stabiliti dalle autorità dell’Unione. Europea da qui al 2030.

Il nuovo stabilimento tedesco avrà una capacità massima di 24 GWh all’anno, che gli consentirà di fornire batterie tra 300.000 e 500.000 veicoli elettrici. Sebbene questa fabbrica inizierà a funzionare nel 2023, entro il 2022 Svolt avrà impianti per la produzione di moduli e pacchetti completi in funzione.

Proprio nel 2023 arriverà sul mercato la già citata Citroën ë-C3, il che fa pensare che sarà la prima vettura sul mercato europeo ad utilizzare le celle prodotte nella nuova gigafactory di Svolt. L’obiettivo principale di PSA con questo modello sarà quello di competere con la Dacia Spring, l’auto elettrica a basso costo dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi.

La Citroën ë-C3 sarà disponibile in due versioni, rispettivamente da 50 CV e 80 CV. Le sue batterie avranno una capacità compresa tra 30 kWh e 40 kWh , quindi l’auto dovrebbe superare i 200 km WLTP di autonomia, posizionandola di una tacca sotto la Peugeot e-208 e Opel Corsa-e, con cui condividerà la sua piattaforma. eCMP.

Ti potrebbe interessare: PSA effettua un grosso ordine di batterie a SVOLT

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI