in

Dodge Charger Evolution: il lato più cattivo della muscle car d’epoca

Sotto il cofano è stato installato l’Hemi V8 sovralimentato della Challenger SRT Demon

Dodge Charger Evolution SpeedKore

Negli ultimi anni, SpeedKore ha portato sul mercato dei capolavori impeccabili. Ad esempio, gli esperti della società di tuning sono riusciti a fondere perfettamente una delle muscle car d’epoca più apprezzate a un body kit realizzato interamente in fibra di carbonio.

Gli spettacolari progetti realizzati da SK hanno catturato l’attenzione di diverse celebrità, tant’è che ha ricevuto diverse richieste di personalizzazione. Nel corso degli anni abbiamo visto tantissimi progetti come la mostruosa Charger in grado di sviluppare non meno di 1500 CV. Tuttavia, in questo articolo vi parleremo nello specifico della Dodge Charger Evolution del 1970.

Dodge Charger Evolution SpeedKore
Dodge Charger Evolution by SpeedKore con motore della Challenger SRT Demon

Dodge Charger Evolution: ecco la spettacolare muscle car realizzata da SpeedKore

Prima di addentrarci nelle specifiche tecniche di questo progetto custom realizzato da SK, vi ricordiamo le caratteristiche principali del modello standard. La Charger del 1970 era equipaggiata da un motore V8 da 7.2 litri capace di sviluppare una potenza di 380 CV a circa 4600 g/min e 651 nm di coppia massima a 3200 g/min.

Accanto al powertrain è stato abbinato un cambio automatico a 3 velocità che trasferisce l’intera potenza alle ruote posteriori. Secondo i dati ufficiali forniti dal marchio di FCA, la muscle car d’epoca era in grado di raggiungere una velocità massima di 228 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi.

Dodge Charger Evolution SpeedKore

Visti questi numeri, sicuramente la Dodge Charger era un’auto da non sottovalutare assolutamente in quel periodo. La SpeedKore Evolution, però, è una vettura completamente diversa dal modello originale. Innanzitutto, sotto il grande cofano anteriore troviamo l’Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri della Challenger SRT Demon.

L’intera potenza viene scaricata sulle ruote posteriori attraverso una trasmissione Tremec M6 6060 a 6 velocità. A regimi ottimali, la muscle car V8 è capace di erogare fino a 980 CV. L’intera struttura è caratterizzata da un telaio custom realizzato interamente da SpeedKore. Questo è supportato da ammortizzatori Penske 7500 e da cerchi HRE da 19″ nella parte anteriore e da 20″ in quella posteriore.

L’intera carrozzeria della Dodge Charger Evolution siede su pneumatici Michelin Pilot Sport 2. Non manca una roll-bar a 14 punti e un corpo completamente in fibra di carbonio. In particolare, tetto, cofano, paraurti anteriore, paraurti posteriore e altro ancora sono fatti di questo materiale leggero.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento