in

Fiat Chrysler: in Indiana situazione difficile

Fiat Chrysler: a Tipton in Indiana cresce la preoccupazione per la situazione coronavirus nello stabilimento

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

I lavoratori di Fiat Chrysler presso l’impianto di cambi della società a Tipton in Indiana, riferiscono che il coronavirus si sta diffondendo in modo incontrollabile in tutto l’impianto situato a 40 miglia a nord della capitale dello stato di Indianapolis. Secondo i dati aziendali, nello stabilimento, che produce cambi a nove velocità per i veicoli prodotti da FCA in tutto il mondo, sono impiegati circa 930 persone tra la produzione e uffici.

Fiat Chrysler: a Tipton in Indiana cresce la preoccupazione per la situazione coronavirus nello stabilimento

Come in altri stati del Midwest degli Stati Uniti, l’Indiana ha visto un forte picco di infezioni da COVID-19, ricoveri, ricoveri in terapia intensiva e decessi nelle ultime settimane, con un record di 6.654 infezioni giovedì, superando il record di 5.156 casi stabilito il giorno prima. Gli ospedali dell’Indiana stavano curando 2.569 pazienti COVID-19 a partire da mercoledì, hanno detto i funzionari sanitari, il massimo in qualsiasi momento durante la pandemia e un aumento del 200% da quando il governatore Eric Holcomb ha revocato quasi tutte le restrizioni relative al coronavirus alla fine di settembre.

I dipendenti di Fiat Chrysler nello stabilimento di Tipton sono un po’ preoccupati dalla situazione. A quanto pare nella fabbrica i casi di coronavirus non sarebbero pochi. Al momento però la produzione continua normalmente. Vedremo se nei prossimi giorni da questo stabilimento di Fiat Chrysler arriveranno ulteriori novità.

Ti potrebbe interessare: FCA: lo stabilimento di Belvidere ottiene lo status Argento dal programma WCM

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento