in

Regno Unito: 3 conducenti su 4 si aspetta ancora un servizio post-vendita tradizionale

Un terzo dei conducento intervistati vorrebbe comunicare con il proprio rivenditore sfruttando un’app

manutenzione auto

Gli automobilisti desiderano avere ancora un servizio post-vendita “faccia a faccia” come prima, nonostante l’introduzione da parte dei rivenditori di auto di una maggiore digitalizzazione per mantenere le distanze e quindi contrastare la diffusione del coronavirus.

L’RTC Consumer Survey 2020 ha intervistato 865 automobilisti del Regno Unito e dall’indagine è emerso che tre conducenti su quattro si aspetta la consegna delle chiavi di persona presso lo stesso showroom. Il 66% ha affermato di continuare a parlare al telefono piuttosto che sfruttare i canali digitali.

Regno Unito servizio post-vendita
Regno Unito, il 75% delgi automobilisti inglesi preferisce la manutenzione del veicolo di persona

Regno Unito: i concessionari devono spingere di più verso la digitalizzazione

RTC Automotive ha dichiarato che i risultati dimostrano che le concessionarie devono fare di più per rendere la tecnologia accessibile a più persone e quindi abbracciare i vantaggi della digitalizzazione.

Richard Robinson, Chief Operating Officer di RTC Automotive, ha detto: “Man mano che le soluzioni digitali diventano più potenti e ampiamente utilizzate nell’aftermarket, dobbiamo lavorare per comunicare i vantaggi di trasparenza, sicurezza e convenienza che offrono ai clienti. I nostri dati indicano che i conducenti sono interessati alla nuova tecnologia ma o i concessionari non offrono le soluzioni giuste oppure i clienti semplicemente non le conoscono“.

comprare-auto-usata-da-un-privato-o-concessionario-i-pro-e-contro-cosa-conviene-scegliere

Uno studio condotto da What Car? qualche tempo fa ha scoperto che 9 acquirenti di auto su 10 si sentono a proprio agio nel visitare direttamente gli showroom quando stanno cercando o vogliono acquistare la loro prossima vettura, nonostante il coronavirus e le varie restrizioni applicate.

Il sondaggio ha anche rivelato che il 28% dei britannici intervistati ha dichiarato di voler accedere alla tecnologia che consente loro di controllare la propria auto presso una concessionaria per un servizio o una riparazione mentre un terzo vorrebbe comunicare con il proprio rivenditore sfruttando un’app.

Secondo un sondaggio di eBay Motors, provare un accurato processo di sanificazione delle auto si traduce in un aumento di fiducia per gli acquirenti durante questo particolare periodo di pandemia. Alla domanda circa la possibilità di utilizzare metodi più digitali per la riparazione dei veicoli, il 33% degli automobilisti ha affermato di voler ricevere aggiornamenti in tempo reale tramite e-mail o SMS mentre il 51% ha dichiarato che preferirebbe aspettare l’avviso da parte di una concessionaria tramite un servizio digitale apposito.

Robison di RTC Automotive ha concluso il suo intervento dicendo: “La digitalizzazione deve essere parte di un’esperienza congiunta per il cliente, integrando le nuove tecnologie con le forme di comunicazione personali che i clienti apprezzano ancora. Questo è possibile ma solo con il giusto supporto software e la formazione. Con uno sforzo concentrato nell’educare i consumatori e promuovere l’uso di soluzioni digitali, i concessionari saranno in grado di realizzare appieno i vantaggi della digitalizzazione“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento