in

Brasile: la produzione di veicoli ad ottobre ha raggiunto il miglior risultato dell’anno

Il 2020 dovrebbe concludersi con un calo della produzione del 35% rispetto allo scorso anno

Brasile produzione veicoli ottobre

Le ultime informazioni pubblicate da ANFAVEA (Associação Nacional dos Fabricantes de Veículos Automotores) nelle scorse ore rivelano che ad ottobre sono stati prodotti 236.500 veicoli in Brasile. Si tratta della migliore performance non solo del 2020 ma degli ultimi 12 mesi ed è inferiore soltanto ad ottobre 2019 (288.500 veicoli).

Rispetto a settembre, che fino ad allora era stato il miglior mese di quest’anno con 220.200 unità, l’incremento è stato del 7,4%. Da gennaio ad ottobre 2019, però, sono stati prodotti in Brasile 2,55 milioni di veicoli mentre quest’anno il totale è di 1,57 milioni, ovvero una differenza di quasi 1 milione di esemplari (-38,5%).

FCA produzione auto italia
Brasile, rispetto a settembre si è registrato ad ottobre un incremento del 7,4%

Brasile: oltre 236.000 veicoli sono stati prodotti durante il mese di ottobre

Secondo la più recente proiezione rilasciata da ANFAVEA (a settembre), la produzione di veicoli dovrebbe concludersi con un calo del 35% rispetto allo scorso anno. In termini di volume, verranno prodotte 1,92 milioni di unità rispetto alle 2,94 milioni dello scorso anno.

Luiz Carlos Moraes, presidente di ANFAVEA, ha dichiarato che la prima proiezione fatta dall’associazione, a gennaio, indicava una produzione di 3,1 milioni e una crescita del 7,3%. Moraes ha sottolineato che il ritmo delle case automobilistiche nazionali sta tenendo il passo con la domanda del mercato.

A ottobre sono stati immatricolati 215.000 veicoli. Togliendo circa il 10% di quel numero rappresentato dai veicoli importati e sommando i circa 35.000 modelli esportati, il risultato è molto vicino al totale prodotto, ovvero l’industria sta bilanciando bene la produzione con la domanda”, ha spiegato il presidente dell’associazione.

Produzione auto stime 2015 in crescita

Il presidente di ANFAVEA sostiene che il settore deve affrontare una serie di sfide

Un altro esempio di questo adeguamento, secondo Moraes, è lo stock di veicoli presenti sia negli stabilimenti che nelle concessionarie che rimane equilibrato. 132.500 unità sono state stoccate ad ottobre, di cui 109.300 presso gli showroom e 23.200 presso le fabbriche contro i 141.700 modelli immatricolati a settembre.

Il presidente di ANFAVEA ha approfittato dell’evento virtuale per elencare una serie di sfide che il settore automobilistico brasiliano sta affrontando al fine di soddisfare la richiesta del mercato. Esempi sono l’adozione di protocolli sanitari per preservare la salute dei dipendenti, la mancanza di componenti, l’aumento dei prezzi delle materie prime e altro ancora.

Abbiamo già vissuto situazioni simili ma non di questa portata. Ricordate che la pandemia non è finita. Dobbiamo stare attenti per evitare una seconda ondata di contagi nel Paese e le conseguenze che questo lockdown può causare”, ha affermato Luiz Carlos Moraes.

In risposta a queste sfide, il presidente di ANFAVEA ha dichiarato che le case automobilistiche stanno adottando alcune misure come l’adozione di straordinari e ore aggiuntive il sabato per soddisfare la domanda e il monitoraggio in tempo reale della logistica e della catena di fornitura per ridurre eventuali problemi.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento