in

Opel punta sull’idrogeno e auto elettriche per riconquistare quote di mercato

Michael Lohscheller numero uno di Opel vuole fare uscire la sua azienda dalla crisi puntando su idrogeno e auto elettriche

Opel
Opel

Sebbene la casa automobilistica Opel sia stata responsabile per molti decenni di alcune delle auto tedesche più iconiche, ha anche attraversato molte crisi. Tuttavia, l’azienda è riuscita a salvarsi più e più volte ed è stata rilevata l’ultima volta dal gruppo francese PSA nel 2017. Da allora Michael Lohscheller ha guidato la casa automobilistica, guidando Opel verso l’elettromobilità, tra le altre cose. Ora il numero uno del marchio tedesco ha parlato in un’intervista alla “ Frankfurter Allgemeine Zeitung ” di come vuole far uscire l’azienda dal rosso grazie alle tecnologie elettriche e dell’idrogeno.

Opel è ora impegnata anche nello sviluppo di veicoli alimentati da motori elettrici e celle a combustibile su larga scala. Più di recente, la casa tedesca che fa parte del gruppo PSA ha dovuto lottare con cifre di vendita basse, che Lohscheller pone anche sui requisiti climatici della politica tedesca, che la società si è fermamente impegnata a rispettare. Questo è attualmente più importante delle vendite di auto, ha detto.

Il top manager ha annunciato al quotidiano che i primi test sui veicoli dotati di celle a combustibile dovrebbero partire già dal prossimo anno. Questi sono i minivan Zafira Life, disponibili con motori diesel ed elettrici dal 2019. Insieme al furgone a idrogeno, i modelli elettrici della serie Corsa e l’E-SUV Mokka, che uscirà il prossimo anno, aiuteranno ancora una volta la casa automobilistica di Rüsselsheim a uscire dalla crisi.

Ti potrebbe interessare: Opel Corsa-e: lanciata un’offerta di test drive di 48 ore nel Regno Unito

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento