in

Citroën immagina il futuro della mobilità urbana autonoma per tutti

The Urban Collëctif si allinea perfettamente al DNA della casa automobilistica francese

Citroën The Urban Collëctif

Citroën, Accor e JCDecaux, tre società francesi di fama internazionale che svolgono un ruolo importante nella vita quotidiana degli abitanti delle città di tutto il mondo, hanno unito le forze all’interno del progetto The Urban Collëctif per condividere la loro visione della mobilità urbana.

Il 21º secolo sarà quello delle città“. Questa citazione fatta da Wellington Webb, ex sindaco di Denver, riassume l’evoluzione del nostro pianeta. La Banca Mondiale prevede infatti che nel 2050 due terzi della popolazione mondiale vivrà in aree metropolitane. In tutto il pianeta, le città stanno cambiando rispondendo attivamente a varie sfide economiche, sociali e ambientali, il che apre opportunità per immaginare lo spazio urbano di domani.

Bosch auto a guida autonoma
Citroën, The Urban Collëctif immagina il futuro della mobilità urbana autonoma per tutti

Citroën: il brand francese collabora con Accor e JCDecaux per la mobilità urbana autonoma del futuro

In questo contesto di urbanizzazione, la mobilità urbana autonoma ha perfettamente senso, soprattutto quando si vuole migliorare la qualità della vita nelle città e per ottimizzare i tempi di viaggio. Oltre ai cittadini, anche le imprese svolgono un ruolo significativo nel prevedere e sostenere lo sviluppo della città di domani. The Urban Collëctif nasce dall’ambizione condivisa di immaginare il futuro della mobilità urbana autonoma per tutti.

Citroën, Accor e JCDecaux hanno unito 200 anni di innovazione per offrire esperienze urbane completamente nuove. The Urban Collëctif si svelerà in anteprima mondiale il 4 novembre 2020 durante un evento totalmente virtuale. Si tratterà di una soluzione di mobilità urbana autonoma su corsie dedicate, sviluppata per tutti e in modalità open source.

Di seguito riportiamo, rispettivamente, le dichiarazioni rilasciate da Vincent Cobée – CEO di Citroën, Sébastien Bazin – presidente e CEO di Accor, e Jean-Charles Decaux – presidente dell’Executive Board e Co-CEO di JCDecaux.

Guidati dagli stessi valori di innovazione, audacia e servizio clienti, Citroën, Accor e JCDecaux si sono uniti per la creazione di The Urban Collëctif. Questo progetto innovativo si allinea perfettamente al DNA di Citroën, quello di un marchio che dal 1919 rende la mobilità più accessibile a tutti.

Siamo lieti di collaborare con Citroën e JCDecaux a questo progetto innovativo. Con oltre 5.000 hotel in tutto il mondo, il nostro gruppo è un attore chiave nell’ecosistema locale, che si impegna a offrire esperienze sempre più esclusive, sia per i viaggiatori che per i locali, contribuendo allo sviluppo di città sostenibili. Estendere l’esperienza dell’hotel fuori dalle mura delle nostre proprietà è in linea con la nostra visione audace e moderna dell’ospitalità.

Raggiungere i partner, sia pubblici che privati, al fine di sviluppare soluzioni innovative e utili per migliorare in modo sostenibile la vita in città è pienamente in linea con la missione di JCDecaux. Il risultato di una stretta collaborazione con Citroën e Accor, The Urban Collëctif simboleggia il desiderio di JCDecaux di continuare a innovare e immaginare i servizi di mobilità urbana di domani.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI