in

La rivale indiana di Jeep Wrangler diventa un bestseller

La nuova Mahindra Thar rivale indiana di Jeep Wrangler ha già ottenuto risultati di vendita importanti

Mahindra Thar
Mahindra Thar

Circa un mese e mezzo fa, la nuova generazione del Mahindra Thar ha fatto irruzione in società. Il tanto atteso rinnovamento completo del fuoristrada indiano si è materializzato come una valida e soprattutto economica alternativa a modelli come Jeep Wrangler e Ford Bronco in questo mercato emergente. È una delle icone della gamma Mahindra. Quindi è logico che qualsiasi tipo di cambiamento abbia generato molto interesse.

Il nuovo Thar ha ottenuto recensioni entusiastiche al suo debutto. Queste recensioni hanno portato a ottimi dati di vendita. Pochi giorni fa è stato aperto il portafoglio ordini e il risultato non poteva essere migliore. Il marchio ha ricevuto quasi 10.000 ordini per il nuovo Mahindra Thar 2021. Il suo lancio commerciale è avvenuto ufficialmente il 2 ottobre.

Solo 18 città indiane fanno parte dei mercati della prima fase in cui sono disponibili sia unità espositive che di prova. Tuttavia, questo non è stato un ostacolo per le richieste di prenotazione definitiva da ricevere da tutti gli angoli del paese. Mahindra rileva inoltre di aver ricevuto più di 36.000 richieste di informazioni su questioni relative al suo nuovo veicolo rivale diretto di Jeep Wrangler.

Per quanto riguarda le consegne, è previsto che inizino dal prossimo 1 novembre 2020. La produzione è già in corso presso gli stabilimenti Mahindra di Nashik e, naturalmente, i clienti che hanno scelto di confermare la prenotazione saranno serviti per primi. In ogni caso, l’arrivo delle copie ai rivenditori avverrà in maniera scaglionata per soddisfare la crescente domanda attualmente esistente.

Ti potrebbe interessare: Jeep Wrangler 80th Anniversary Edition: svelati prezzi e caratteristiche

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento