in

Daimler aumenta l’elettrificazione e punta a un risparmio del 20% entro il 2025

Daimler vuole risparmiare il 20% dei costi entro il 2025 e intende puntare sull’elettrificazione

Daimler
Daimler

“Gli eventi del 2020 hanno confermato che il nostro punto di pareggio era troppo alto” , ha detto il gruppo Daimler in un comunicato in occasione dell’annuale giornata degli investitori, organizzata online a causa della pandemia Covid-19. L’obiettivo, calcolato in base ai costi del 2019, deve essere raggiunto attraverso costi fissi inferiori, ” adattamenti di capacità ” e ” riduzione dei costi del personale “, ha affermato il gruppo tedesco.

Daimler non ha dettagliato l’impatto sull’occupazione di questa ristrutturazione, che si aggiunge a un programma di risparmio annunciato alla fine dello scorso anno. Il gruppo di Stoccarda prevede di risparmiare 1,4 miliardi di euro di costi del personale entro il 2022 ed eliminare almeno 10.000 posti di lavoro attraverso, ad esempio, partenze volontarie o prepensionamenti non sostituiti.
La stampa ha parlato di circa 10.000-30.000 tagli di posti di lavoro aggiuntivi.

Daimler, costretta a frenare rapidamente le sue emissioni di CO2 per conformarsi alle normative europee, aumenterà contemporaneamente la sua offerta elettrica di fascia alta, un’area in cui l’intera industria automobilistica tedesca fatica a raggiungere la Tesla americana. “Con la nostra nuova strategia, sottolineiamo la nostra intenzione di elettrificare tutti i nostri modelli ” , ha detto martedì il capo Ola Källenius, che sta ancora lottando per tracciare una linea sullo scandalo dei motori diesel truccati che ha colpito il gruppo.

Ad agosto, Daimler ha accettato di pagare un totale di 2,2 miliardi di euro agli Stati Uniti per risolvere il “dieselgate” negli Stati Uniti. Al centro dell’offensiva elettrica: l’arrivo nel 2021 dell’ammiraglia EQS, costruita su una nuova base tecnologica – la piattaforma – pensata appositamente per i veicoli elettrici e per la quale Daimler promette oltre 700 km di autonomia.
Nel 2021, Daimler offrirà almeno 5 auto elettriche. Il numero è destinato a raddoppiare entro il 2025 e raggiungerà più di 20 veicoli entro il 2030 sulla base di due nuove piattaforme completamente elettriche in totale.

Il numero di opzioni termiche offerte in vendita sarà ridotto del 40% entro il 2025 e del 70% entro il 2030 rispetto a quest’anno, ha spiegato il gruppo. Daimler intende inoltre rafforzare il proprio posizionamento come produttore di lusso. Questi annunci entrano in un contesto delicato per l’industria automobilistica tedesca colpita dalla crisi del coronavirus, anche se l’elettrificazione e lo sviluppo di auto autonome richiedono già ingenti investimenti. Daimler ha registrato una perdita operativa (EBIT) di 1,68 miliardi di euro nel secondo trimestre principalmente legata alla pandemia.

Ti potrebbe interessare: FCA, Daimler e Toyota cercano prestiti per sopravvivere alla pandemia

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento