in

Chi eredita l’auto non paga le vecchie multe 

Lo ha detto la Cassazione l’1 ottobre dopo una lunga guerra legale

multe erede

Così la Cassazione con l’ordinanza n. 20878/20, depositata il 30 settembre. chi eredita l’auto non paga le vecchie multe. Un automobilista proponeva opposizione dinanzi al Giudice di Pace di Roma avverso 70 verbali di contestazione relativi ad accertamenti. Il ricorrente a sostegno dell’opposizione sosteneva di essere estraneo alle violazioni, non essendo proprietario del veicolo, avendo rinunciato all’eredità della madre.

Chi eredita l’auto non paga le vecchie multe: vince il cittadino

Il proprietario perdeva il primo ricorso davanti al Giudice di Pace. Perdeva l’appello in Tribunale. Ma con grande tenacia, contro tutti i legali del Comune, si batteva come un leone in Cassazione.

Si costituiva in giudizio un Comune che chiedeva il rigetto dell’opposizione. Argomentando che l’avvenuto pagamento della sanzione relativa a un verbale da parte del ricorrente fosse qualificabile accettazione tacita dell’eredità.

Per la Cassazione, in realtà il ricorrente rivestiva la qualifica di mero chiamato all’eredità e, a seguito della rinuncia alla successione della madre, non può essere tenuto a rispondere dei debiti del de cuius, avendo la rinuncia effetti retroattivi.

Del tutto sfornita di prova sarebbe la circostanza dell’accettazione tacita dell’eredità a seguito del pagamento di una sanzione, trattandosi peraltro di atto meramente cautelare.

Multe in capo all’erede: processo da rifare

La sentenza impugnata deve pertanto essere cassata in relazione ai motivi accolti, con rinvio per nuovo esame, al Tribunale di Roma in persona di diverso magistrato, che provvederà anche sulle spese del presente giudizio. Grande vittoria del cittadino contro il Comune.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento