in ,

Cala la spesa per le revisioni auto

Pesante l’effetto pandemia sulla spesa per le revisioni. L’Osservatorio Autopromotec ricorda che le scadenze per le revisioni sono state scaglionate fino al 28 febbraio 2021

revisioni

Cala la spesa per le revisioni auto: -2,6% in 6 mesi. Nel primo semestre del 2020 gli italiani hanno speso 397,4 milioni di euro per far revisionare le loro auto presso le officine private autorizzate. Meno 107 milioni rispetto ai 6 mesi 2019. Questa importante contrazione della spesa è da attribuire essenzialmente a una forte riduzione dei veicoli revisionati, che sono stati 5.941.397 contro i 7.541.416 del 2019 (-21,2%).

Cala del 21,2% la spesa per le revisioni auto: ecco il motivo

Il calo del numero delle revisioni eseguite è dovuto alla pandemia. E in particolare alla limitazione degli spostamenti non necessari per il contenimento del virus nel periodo più acuto dell’emergenza (marzo-aprile). Limitazione che ha portato quindi all’impossibilità per molti automobilisti di portare i mezzi alla revisione in tempo.

Già con il decreto Cura Italia dello scorso marzo, infatti, era stata concessa una proroga al 31 ottobre 2020 del termine ultimo di scadenza delle revisioni previste fino al 31 luglio. Ora, con il decreto Semplificazioni, gli autoveicoli le cui scadenze erano fissate al 31 luglio 2020 vengono rinviate in scaglioni fino a febbraio 2021.

Scadenze delle revisioni

  1. Le revisioni scadute al 31 luglio dovranno essere eseguite entro il 31 ottobre.
  2. Quelle che scadranno il 30 settembre andranno effettuate entro il 31 dicembre 2020.
  3. Mentre per le revisioni in scadenza al 31 dicembre la scadenza è fissata al 28 febbraio 2021.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento