in

Alfa Romeo: nuova cassa integrazione a Cassino ad inizio ottobre

In calendario ci sono tre giorni di cassa “Covid” per Cassino

Dalla ripresa delle attività produttive dopo la pausa estiva, avvenuta lo scorso 19 agosto, la produzione nello stabilimento FCA di Cassino, dove vengono realizzate le Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta, è andata avanti a ritmo costante. Nell’ultimo mese, infatti, si sono registrati solo due giornate di stop, con ricorso alla cassa Covid.

Nelle altre giornate si è lavorato a ritmi sostenuti con un recente incremento della produzione della Giulietta, con l’obiettivo di smaltire gli ultimi lotto di produzione prima della dismissione della linea dopo 10 anni di onoratissima carriera. Con il finire del mese di settembre e l’inizio del nuovo mese di ottobre le cose cambieranno.

In queste ore, infatti, è stato comunicato ufficialmente un nuovo ricorso alla cassa Covid per lo stabilimento dove vengono prodotti i modelli Alfa Romeo. La produzione si interromperà per almeno tre giorni.

Ancora cassa Covid a Cassino

La prossima settimana ci sarà un nuovo ricorso alla cassa integrazione per lo stabilimento FCA di Cassino. Il ricorso alla cassa Covid per tutto lo stabilimento è previsto per le giornate dell’1 e 2 ottobre. Successivamente, il 5 ottobre è previsto un nuovo stop, sempre con ricorso alla cassa Covid, per la sola linea di produzione della Giulietta.

Al momento, è bene sottolineare, non ci sono ancora informazioni precise in merito al calendario produttivo del mese di ottobre. A differenza di quanto ipotizzato nei mesi scorsi, per il momento, sembra scongiurato uno stop produttivo di diverse settimane per il sito di Cassino. Le attività continueranno con un buon ritmo ma con alcuni stop periodici con ricorso alla cassa integrazione.

Nel corso delle prossime settimane arriveranno, di certo, maggiori dettagli sulle attività produttive di Cassino che, inevitabilmente, dipenderanno dall’andamento degli ordini dei modelli Alfa Romeo. Con la fine della produzione della Giulietta, bisognerà analizzare l’andamento delle vendite di Giulia e Stelvio per verificare poi quello che sarà lo stato della produzione a Cassino

alfa romeo cassino

Sciopero annunciato per il 30 settembre

Da notare che mercoledì 30 settembre è previsto sciopero di due ore dal sindacato di base GlmU-Cub. Lo sciopero è stato proclamato in occasione dell’anniversario del tragico incidente sul lavoro che porto al decesso di un operaio di Pontecorvo. Lo sciopero riguarderà sia il primo turno di lavoro, dalle 12 alle 14, che il secondo turno di lavoro, dalle 14 alle 16.

Si attende il debutto del Maserati Grecale

La cassa integrazione, con i relativi stop alla produzione, continuerà ad essere un elemento caratterizzante delle attività produttive di Cassino, almeno sino al debutto del nuovo Maserati Grecale. Il nuovo D-SUV della casa del Tridente, infatti, è il modello scelto da FCA per andare a colmare le capacità produttive dello stabilimento laziale.

Il progetto, sviluppato a partire dalla piattaforma Giorgio, entrerà in produzione nel corso del 2021. Al momento, non c’è ancora una data precisa in merito al debutto del nuovo Grecale. Secondo le prime indiscrezioni, il D-SUV, futuro entry level di Maserati, sarà pronto per la fine del prossimo anno anche se la presentazione ufficiale dovrebbe avvenire nel corso del primo semestre. In futuro, il modello sarà realizzato anche in versione elettrificata e forse anche a zero emissioni.

Il nuovo Maserati Grecale andrà, di fatto, a sostituire l’Alfa Romeo Giulietta oramai prossima alla fine della produzione. Il SUV dovrebbe attestarsi su livelli produttivi molto elevati (per gli standard Maserati). Il progetto, infatti, è destinato a diventare rapidamente il modello più venduto della gamma del Tridente. Il progetto è l’unico reale investimento che FCA prevede per lo stabilimento di Cassino con il suo “Piano Italia”.

Oltre al debutto del Grecale, infatti, per il sito produttivo laziale sono in arrivo solo i restyling di Giulia e Stelvio che potranno contare su inedite varianti ibride (probabilmente con sistema mild hybrid). Maggiori dettagli arriveranno, di certo, nel corso delle prossime settimane.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

2 Commenti

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero

Lascia un commento