in

Dodge Super Bee: ecco la versione modernizzata | Render

Sul cofano motore di questo progetto è stata installata una grossa presa d’aria

Dodge Super Bee moderna render

L’originale Dodge Super Bee è stata una delle vetture più importanti progettate dalla casa automobilistica americana. Sul mercato, questo modello si scontrava con artisti del calibro della Plymouth Road Runner. L’esemplare che vi proponiamo in questo articolo è molto speciale, anche se purtroppo si tratta di un progetto digitale.

La Super Bee è stata costruita tramite la piattaforma B-body del marchio americano ed è stata proposta sul mercato dal 1968 al 1970. Rispetto alla Road Runner, la vettura era leggermente più pesante, esattamente 29 kg, mentre il suo passo era un po’ più lungo (2900 vs 3000 mm).

Dodge Super Bee moderna render
Dodge Super Bee, il progetto digitale propone una combinazione di colori davvero particolare

Dodge Super Bee: un artista digitale immagina come sarebbe la versione moderna dell’iconica vettura

La Dodge Super Bee presente in questo articolo è un modello del 1970 e vanta un frontale a forma di ala di calabrone, secondo quanto dichiarato dal creatore MikoBaj M. Considerando il suo design generale, si tratta di un’auto progettata per le drag race ma che però ha mantenuto la sua natura legale. Sulla parte posteriore troviamo degli pneumatici massicci e dei cerchi di grandi dimensioni.

Anche se l’artista non ci ha mostrato cosa c’è sotto il cofano, possiamo vedere la generosa presa d’aria che sicuramente è stata abbinata a un propulsore parecchio performante. In questo caso una roll-bar sarebbe stata utile per dare un po’ di sicurezza in più al conducente.

La verniciatura applicata alla carrozzeria di questa Dodge Super Bee e il tetto in nero, infine, generano un netto contrasto mentre la finitura a specchio dei cerchi aiuta ad attirare l’attenzione.

Dodge Super Bee moderna render

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento