in

Peugeot ha la migliore immagine tra i consumatori francesi

L’indagine è stata condotta su un campione rappresentativo di quasi 14.000 persone

Peugeot 3008 Restyling 10

Peugeot è il marchio automobilistico con la migliore immagine nei confronti dei consumatori francesi, posizionandosi davanti ai produttori tedeschi. Questa dichiarazione arrivata da uno studio condotto da YouGo.

Quest’ultima è una società internazionale di ricerca di mercato basata su Internet fondata nel Regno Unito nel maggio del 2000. Il gruppo YouGo dispone di 21 filiali in tutto il mondo tra cui Stati Uniti, Europa, Medio Oriente, Regno Unito e paesi nordici.

Peugeot immagine Francia
Peugeot, ecco la classifica dello studio condotto da YouGov

Peugeot: il brand si conferma molto apprezzato dai consumatori francesi secondo uno studio

L’indagine è stata condotta su un campione rappresentativo di quasi 14.000 persone e ci permette di comprendere meglio il profilo dei clienti della casa automobilistica francese. Il 79% dei proprietari apprezza il proprio veicolo che riesce ad adattarsi alla famiglia, il 36% sostiene che la pubblicità del marchio è divertente mentre il 31% degli intervistati acquista veicoli costruiti nel loro paese.

Questo enorme successo segna il passaggio alla fascia top di Peugeot iniziato da diversi anni fa, proponendo un design elegante e un’esperienza di guida senza compromessi. Oltre a queste caratteristiche, un livello molto elevato di affidabilità e qualità percepita hanno reso il brand di PSA un punto di riferimento da 210 anni.

Guillaume Couzy, direttore di Peugeot Francia, ha dichiarato: “Alla vigilia della celebrazione del nostro 210° compleanno, siamo molto orgogliosi di occupare il primo posto in termini di immagine presso il pubblico francese. Questa è la ricompensa per il lavoro svolto per diversi anni dai team di ingegneria, progettazione e rete di distribuzione“.

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento