in

Fiat Chrysler sale dell’11% a Milano dopo aver modificato il patto di fusione con PSA

Fiat Chrysler ha guadagnato oltre l’11% alla Borsa di Milano questo martedì dopo aver modificato i termini del suo accordo di fusione con PSA

Fiat Chrysler e PSA
Fiat Chrysler e PSA

Il gruppo automobilistico italo americano Fiat Chrysler (FCA) ha guadagnato oltre l’11% alla Borsa di Milano questo martedì dopo aver modificato i termini del suo accordo di fusione con il gruppo francese PSA per superare la crisi derivata dalla pandemia di coronavirus.

FCA ha iniziato la seduta martedì in rialzo e alle 14:00 ora locale (- 2 GMT) è salita dell’11,61%, a 11,13 euro, contro i 9,98 con cui ha chiuso lunedì. Gli investitori hanno accolto con favore le modifiche apportate all’accordo di fusione tra FCA e PSA. Entrambe le società si uniranno in un nuovo gruppo chiamato Stellantis che dovrebbe essere pronto nel primo trimestre del 2021.

Tra le modifiche comunicate da entrambi i gruppi lunedì sera c’è il dividendo di 2.900 milioni di euro che Fiat chrysler distribuirà tra i propri azionisti prima del closing dell’operazione, rispetto ai 5.500 milioni di euro precedentemente fissati. La partecipazione del 46% del gruppo francese nel fornitore di auto Faurecia sarà distribuita a tutti gli azionisti di Stellantis immediatamente dopo la chiusura.

Inoltre, Fiat Chrysler e PSA studieranno una potenziale distribuzione di 500 milioni di euro a tutti gli azionisti prima del closing o, in alternativa, il pagamento di 1 miliardo di euro dopo il completamento della transazione. Le sinergie aumentano a 5.000 milioni di euro all’anno, rispetto ai 3.700 stimati nell’accordo iniziale.

Ti potrebbe interessare: FCA e PSA modificano l’accordo di fusione a causa di COVID-19

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI