in

Dodge Charger: questo particolare esemplare del 1967 è rivestito in oro

L’esemplare della muscle car ha ottenuto un nuovo motore ad un certo punto della sua vita

Dodge Charger 1967 oro

Su Internet è possibile imbattersi facilmente in auto proposte in vendita che in passato sono rimaste abbandonate in un garage o in un fienile in attesa di essere ritrovate per ritornare su strada. Questa Dodge Charger del 1967 è uno dei modelli che in qualche modo è riuscito a rimanere in condizioni davvero buone.

Il nuovo proprietario ha spiegato che la vettura è stata acquistata in Arizona ma è stata ritrovata in un granaio nella Nebraska occidentale. La vernice utilizzata per rivestire questa Charger del ‘67 è sicuramente il pezzo forte in quanto si tratta di una colorazione oro originale di fabbrica di cui il proprietario sostiene di non essere stata mai toccata.

Dodge Charger 1967 oro
Dodge Charger interni

Dodge Charger: in vendita un esemplare color oro del 1967 che si presenta in condizioni molto buone

Originariamente, questa Charger era equipaggiata da un motore da 5.2 litri abbinato alla trasmissione 727. Tuttavia, uno dei precedenti proprietari ha deciso di sostituire il propulsore con un più piccolo 340 o forse un 360. Quello che sappiamo è che il powertrain funziona bene, così come la trasmissione.

Il chilometraggio totale, purtroppo, non può essere calcolato in quanto il motore è stato già sostituito. Il contachilometri riporta 128.750 km percorsi ma non si sa a che punto preciso è stato installato il nuovo motore. La descrizione presente nel post di Craigslist indica che è improbabile che la Dodge Charger abbia percorso molti chilometri con la nuova unità.

Dando un’occhiata alle foto è possibile vedere chiaramente che gli interni hanno bisogno di un restauro. Infine, l’annuncio di vendita riporta un prezzo di soli 11.500 dollari per portarsi a casa questo esemplare del 1967.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento