in

Incidenti stradali: gli automobilisti giovani muoiono in auto poco sicure

Lo studio dell’IIHS dimostra quanto sia più sicuro mettersi al volante di un’auto nuova e più moderna

incidente-stradale

Un’indagine condotta dall’Insurance Institute for Highway Safety (IIHS) sugli incidenti avvenuti negli Stati Uniti rivela che oltre il 25% degli automobilisti giovani si mette alla guida di auto poco sicure in quanto hanno bisogno ancora di fare pratica prima di passare a un modello più all’avanguardia.

L’IIHS ha analizzato gli incidenti stradali tra il 2013 e il 2017 e tra il 2008 e il 2018 in cui sono morti giovani conducenti. Oltre il 60% dei guidatori adolescenti si trovava al volante di un veicolo con età compresa fra 6 e 15 anni. In entrambi i periodi analizzati, invece, l’Insurance Institute for Highway Safety ha scoperto che gli adulti coinvolti in incidenti stradali mortali erano alla guida di veicoli più nuovi e grandi.

Incidenti stradali Italia coronavirus
Incidenti stradali, il numero dei sinistri in cui sono coinvolti i più grandi è inferiore rispetto a quelli dei giovani

Incidenti stradali: oltre il 25% dei giovani guidatori si mette al volante di auto poco sicure e vecchie

Lo studio dunque conferma che i giovani guidano auto più vecchie rispetto agli adulti, anche se non ha riportato nello specifico le categorie dei veicoli. L’IIHS afferma, inoltre, che gli adolescenti al volante guidano più della metà dei chilometri usando dei veicoli con almeno 11 anni di età mentre gli adulti sono meno del 30%.

Rebecca West, ricercatrice dell’IIHS, ha dichiarato: “È comprensibile che i genitori non vogliano sborsare un sacco di soldi per la prima auto dei figli adolescenti. Probabilmente non si rendono conto di quanto sia più sicuro un veicolo più nuovo e più grande. I veicoli di piccole dimensioni non proteggono bene in caso di incidente e i veicoli più vecchi hanno meno probabilità di essere più sicuri“.

In un’analisi in cui è stata analizzato il legame tra l’età dei veicoli coinvolti negli incidenti stradali letali e i conducenti delle fasce d’età 15-17 e 35-50 anni non sono emerse grosse differenze con i risultati ottenuti dallo stesso confronto fatto però tra il 2008 e il 2012.

Tra il 2013 e il 2017, il 28% dei conducenti giovani morti in incidenti stradali guidava una city car rispetto al 19% degli adulti. Inoltre, questi veicoli avevano un peso medio di circa 113 kg in meno sempre nel periodo 2013-2017 rispetto a quelli usati dagli automobilisti adulti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento