in

Strategia PSA: nuovi modelli, nuovi mercati

Con il piano “Push to Pass”, Carlos Tavares, capo di PSA, vuole promuovere Peugeot, Citroën e Opel con nuovi modelli in nuovi mercati

Con il piano “Push to Pass”, Carlos Tavares, capo di PSA, vuole promuovere Peugeot, Citroën e Opel. Sono all’ordine del giorno nuovi modelli e la conquista di nuovi mercati. L’ingresso nel mercato statunitense dovrebbe avvenire nel 2023. Secondo un rapporto del Wall Street Journal, Peugeot potrebbe vendere auto in Nord America in due o tre anni. In origine, il lancio nel mercato statunitense era previsto per il 2026. Il fatto che le cose ora si muovano più velocemente è dovuto alle reazioni positive ai sondaggi dei clienti e alla conoscenza di Opel del mercato auto negli Stati Uniti.

Al fine di alimentare ulteriormente la crescita dei marchi Peugeot, Citroën, Opel e DS, Tavares sta pianificando numerosi nuovi modelli e nuovi mercati entro il 2021. Nella seconda parte del piano “Push to Pass”, ora annunciata, il Gruppo PSA annuncia che aumenterà le vendite al di fuori dell’Europa del 50% entro il 2021 e posizionerà i marchi in nuovi mercati. PSA prevede una forte crescita, soprattutto nell’area dei veicoli commerciali.

La strategia prevede un totale di 116 lanci di nuovi prodotti entro il 2021, inclusi nuovi concetti. Peugeot si presenterà di nuovo in Nord America, Citroën andrà in India e Opel tornerà sul mercato russo. Allo stesso tempo, la presenza internazionale di DS deve essere ampliata. L’attenzione è ancora sull’elettrificazione. La quota di elettrificazione dovrebbe essere del 50% entro il 2021, per poi aumentare al 100% entro il 2025. A tal fine, i francesi vogliono lanciare i primi veicoli a idrogeno nelle flotte.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia, Ferrari SF90 Stradale, modelli FCA con piattaforma PSA: le migliori news della settimana

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento