in ,

Jeep Compass: allo studio la variante a sette posti?

In arrivo già l’anno prossimo, inizialmente per Cina ed India.

La gamma della nuova Jeep Compass non sarà limitata alla versione standard a cinque posti, ma potrebbe essere presto ampliata all’inedita variante a sette posti. Lo riporta il portale spagnolo “Pueblo Y Sociedad Noticias“, riprendendo la notizia dal sito indiano “Autocar India”.

La “Grand Compass” contro la Volkswagen Tiguan Allspace

La variante a sette posti della Jeep Compass dovrebbe debuttare già l’anno prossimo, ma i primi esemplari saranno destinati inizialmente ai mercati ad alto volume di Cina e India. Tuttavia, non è escluso che la vettura possa debuttare anche in Europa e Stati Uniti, dove andrebbe a competere direttamente con la nuova Volkswagen Tiguan Allspace. Per quanto riguarda la denominazione, l’ipotesi più probabile è la commercializzazione come Grand Compass.

L’aspetto principale della inedita Jeep Compass a sette posti sarà il passo allungato, a tutto vantaggio dell’abitacolo per l’installazione della terza fila di sedili e anche del bagagliaio. Il design, invece, non dovrebbe essere stravolto, per sottolineare la continuità stilistica con la variante a cinque posti.

Contenuti pressoché identici alla versione a cinque posti

La gamma della Jeep Compass a sette posti ricalcherà quasi sicuramente quella della versione standard, con i classici allestimenti Sport, Longitude e Limited. Difficilmente sarà proposta nella declinazione TrailHawk con le caratteristiche da fuoristrada, mentre gli allestimenti Opening Edition per la versione di lancio e Business per l’omonima clientela sono più probabili.

Saranno confermati quasi certamente anche le motorizzazioni attualmente disponibili con la Jeep Compass a cinque posti, a partire dal propulsore a benzina 1.4 MultiAir nelle versioni da 140 CV con il cambio manuale a sei marce e 170 CV con il cambio automatico a nove rapporti abbinato alla trazione integrale 4WD Active Drive.

Ovviamente saranno più gettonate le unità diesel, come il motore 1.6 MultiJet da 120 CV con il cambio meccanico a sei marce ed il propulsore 2.0 MultiJet abbinato alla trazione integrale 4WD Active Drive sia per la versione da 140 CV (con il cambio manuale a sei marce o il cambio automatico a nove rapporti) che per la declinazione da 170 CV (solo con il cambio automatico a nove rapporti).


Lascia un commento

Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.