in

Mal d’auto: la guida autonoma potrebbe far crescere la percentuale di persone che ne soffre

Il sistema di apprendimento automatico permette di ottimizzare lo stile di guida della vettura

Mal d'auto guida autonoma

Sono molte le persone a soffrire di mal d’auto (cinetosi). Parliamo di una percentuale superiore al 70% in tutto il mondo e sicuramente destinata ad aumentare con l’introduzione della guida autonoma sulle vetture. Per fortuna alcune case automobilistiche stanno lavorando a delle soluzioni studiate ad hoc per evitare il mal d’auto durante un viaggio.

Ad esempio, Jaguar Land Rover sta studiando un modo per evitare la nausea ai passeggeri che si trovano in auto. Questo consiste in un software capace di ridurre la cinetosi tramite l’adattamento dei futuri veicoli a guida autonoma. Così facendo, le prossime vetture della casa automobilistica permetteranno ai loro occupanti di godere di una guida più confortevole senza il rischio di malori.

Mal d'auto guida autonoma
Mal d’auto, i veicoli a guida autonoma potrebbero far aumentare la percentuale di persone che ne soffre

Mal d’auto: Jaguar Land Rover lavora a un software per adattare la guida autonoma

Addirittura gli ingegneri di Jaguar Land Rover affermano che questo software sarebbe in grado di ridurre l’impatto del mal d’auto di fino al 60%. I primi test effettuati presso lo stabilimento di Shannon (Irlanda) hanno restituito già dei risultati positivi.

Il sistema di apprendimento automatico offerto da questo software permette alla vettura di ottimizzare lo stile di guida in base ai dati raccolti ogni km percorso. L’obiettivo è quello di prevenire quanto più possibile la cinetosi e la nausea nel momento in cui viene attivato il pilota automatico.

Steve Iley, Chief Medical Officer di Jaguar Land Rover, ha dichiarato: “Risolvere il problema della cinetosi nelle auto senza conducente è l’elemento chiave che permetterà di utilizzare il tempo di viaggio per leggere, lavorare o rilassarsi“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento